Calabria, Molise e Basilicata – produzione di vino – aggiornamento 2016

nessun commento
Print Friendly, PDF & Email
calabria-2016-1

 

Benvenuti al “jumbo-post” sulla produzione vinicola di Basilicata, Molise e Calabria, tre regioni che messe insieme producono nel 2016 poco meno di 800mila ettolitri di vino. La regione più rilevante e anche con i dati più positivi è sicuramente la Calabria (428mila ettolitri di vino), che vanta una crescita della produzione del 6% nell’anno e un livello del 7% superiore a quello strutturale dell’ultimo decennio. I 250mila ettolitri del Molise sono invece dell’8% superiori al livello 2015 ma sono largamente inferiori a quanto si è visto in passato. Infine, la Basilicata, dove da tre anni a questa parte ISTAT accredita una produzione molto inferiore ai livelli storici (pre 2014), di meno di 100mila ettolitri. Se confermati (confermate voi produttori???), per la Basilicata si tratta del peggiore volume produttivo mai riportato. Passiamo a una breve analisi dei dati.

molise-2016-1
  • n Molise secondo ISTAT dal 2015 (e nel 2016) è crollata la produzione di vini DOC (da 170-200mila ettolitri a 20mila…) a vantaggio degli IGT (da niente a 40mila ettolitri e dei vini da tavola (da 100-130mila ettolitri da 170-190mila del 2015-16). Non spenderei molto tempo su questi dati che pubblico per trasparenza ma che sembrano piuttosto inverosimili. Oltretutto da due anni a questa parte è balzata dal 26% al 37% della produzione il vino bianco.
  • In Basilicata come dicevamo ISTAT riporta una produzione di solo 86-87mila ettolitri, con una crescente esposizione ai vini rossi (da circa l’80% all’83%), una produzione DOC di circa 30mila ettolitri (contro un picco di 40mila del 2012), IGT di 27mila ettolitri (non distante dai picchi del passato di 30mila) e una produzione di vini comuni quasi scomparsa: 29mila ettolitri contro un livello medio degli ultimi 10 anni di oltre 100mila.
  • In Calabria nel 2016 appaiono nelle statistiche ufficiali 200mila ettolitri di mosto, ma escludendo questo aspetto i dati sembrano coerenti. Il vino prodotto di 428mila ettolitri vede una crescente componente di bianchi (27% del totale, 117mila ettolitri, l’80% in più della media del decennio) e un calo dei vini rossi, che comunque restano preponderanti con il 73% del prodotto totale, circa 311mila ettolitri. I vini DOC secondo ISTAT sono soltanto 54mila ettolitri, tanti quanti negli anni prima del 2010 e nonostante il dato fosse molto più elevato nel passato.
  • Vi allego infine un paio di tabelle riassuntive delle superfici vitate, da cui emergerebbe secondo ISTAT un forte calo della superficie vitata calabrese (-13% a 8730 ettari), e una sostanziale stabilità per le altre due regioni, dove però cali molto importanti si sono verificati negli anni scorsi.
  • Buona lettura e, come sempre, grazie per l’attenzione che prestate agli inserzionisti e sponsor del blog.

basilicata-2016-1bascalmos-2016-1bascalmos-2016-2

molise-2016-5
molise-2016-6
molise-2016-4
molise-2016-3
molise-2016-2

 

calabria-2016-5

 

calabria-2016-6
basilicata-2016-6
calabria-2016-4
calabria-2016-3
calabria-2016-2

 

basilicata-2016-5
basilicata-2016-4
basilicata-2016-3
basilicata-2016-2


Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>