Esportazioni di vino Italia – novembre 2016

nessun commento
exportnov2016-2

Novembre 2016 è stato un mese sorprendentemente positivo per le esportazioni italiane di vino, perché la crescita del 10% viene in un mese stagionalmente molto importante per questo prodotto (e per gli spumanti in particolare) ma anche perché novembre 2015 era stato un mese già molto positivo (10% a sua volta). Le “predizioni” di un rallentamento delle crescite percentuali degli spumanti si sono avverate, +18% contro l’oltre +30% dei due mesi precedenti. La sorpresa positiva viene nel mese dal forte recupero dei vini imbottigliati, che erano stati deboli per tutto il resto dell’anno (perdendo circa 50 milioni di euro di export) e che nel mese hanno più che compensato questa perdita con un balzo dell’8%. L’anno va quindi verso una chiusura intorno a 5.6 miliardi di euro, con una crescita del 5% circa, essenzialmente legata ai vini spumanti, con un contributo neutro dei vini imbottigliati e una crescita del 4% circa dei vini sfusi. Si tratta di una decisa accelerazione partita verso giugno e molto legata, come potete apprezzare dai grafici, a una rinnovata vigoria dei volumi esportati, che si sono staccati dal livello di 20 milioni di ettolitri e sono a metà strada per raggiungere i 21… ma andiamo a leggere qualche dato insieme (vi faccio notare una interessante analisi sul mercato inglese all’interno).

 

exportnov2016-0

  • L’export di novembre tocca quota 592 milioni, il massimo storico mensile per il vino, con una crescita del 10.5%. Il dato da inizio anno raggiunge dunque quota 5.1 miliardi di euro, +4.4%, mentre includendo dicembre 2015 e muovendo su un dato cumulato su 12 mesi siamo a 5565 milioni di euro, +4.7%.
  • Come anticipavo sopra, stanno crescendo con decisione i volumi, +10% a novembre a 2.2 milioni di ettolitri e 2.5% circa da inizio anno. Il dato dei volumi gira in positivo anche per i vini imbottigliati, +4% in novembre, ma resta negativo del 4% circa da inizio anno.
  • Passando alle categorie, i vini fermi crescono dell’8% e del 12% rispettivamente per imbottigliati e sfusi, mentre gli spumanti sono a +18%. All’interno della categoria degli spumanti, va sottolineato l’andamento fortemente positivo degli spumanti DOP che restano l’unico motore di crescita della categoria anche in novembre, con una crescita del 26%, caratterizzata dal raddoppio delle vendite nel Regno Unito.
  • In questo post “pre chiusura” d’anno vi ho messo qualche grafico con l’andamento delle esportazioni per i principali paesi, dove potete apprezzare l’evoluzione soprattutto nel mercato inglese dove continua il calo dei vini imbottigliati, che viene compensato da una evoluzione esponenziale dei vini spumanti, tale da creare un bilanciamento totale ancora in leggera crescita rispetto allo scorso anno (+7%, circa 780 milioni sui 12 mesi). A partire dalla fine del 2016, il mercato inglese è più importante per gli spumanti che per i vini imbottigliati, caso credo unico nel panorama italiano. Appare invece molto più costante l’andamento in USA, con un recupero delle esportazioni dei vini imbottigliati negli ultimi mesi. Gli USA restano il principale mercato per l’Italia, con un peso importante, 1.3 miliardi di euro sui 5.5 totali, e una crescita annua del 6% circa. Infine i dati sulla Germania, che invece è stabile intorno a 970 milioni di euro sull’anno: visivamente potete notare come questo andamento sia più legato all’esaurimento del calo dei vini sfusi…
  • Appuntamento al prossimo mese con i dati finali del 2016!
exportnov2016-1

 

exportnov2016-4

exportnov2016-6exportnov2016-5


exportnov2016-10 exportnov2016-9 exportnov2016-8 exportnov2016-7



exportnov2016-3

Print Friendly, PDF & Email
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>