Sicilia – produzione di vino 2015 – dati ISTAT / ERRATA CORRIGE

3 commenti
Print Friendly, PDF & Email
sicilia-2016-rev-1

I DATI DI QUESTO POST SONO STATI RIVISTI A SEGUITO DI UN AGGIORNAMENTO DEI DATI CHE ISTAT HA LANCIATO, DOPO LA PRIMA PUBBLICAZIONE DELLO SCORSO SETTEMBRE.

Il viaggio nell’Italia della produzione di vino prosegue oggi con la Sicilia. I dati 2015 mostrano un rimbalzo della produzione nella regione, che escludendo i mosti è l’11% superiore alla media storica, in linea con il +9% circa della produzione nazionale. Il gap e’ destinato ad allargarsi nel 2016, quando la produzione di vino è vista calare del 15% circa (dato ISMEA ) a fronte di un -2% previsto per l’Italia. ISTAT però testimonia anche un forte spostamento della produzione dai vini comuni (ormai il 50% in meno delle medie storiche) ai vini di qualità (la produzione DOC è riportata a 1.3 milioni di ettolitri, 4 volte la media storica e il 24% della produzione regionale). In questo senso, e aggiungendo il forte calo della produzione di mosti, i dati possono certamente essere considerati incoraggianti. Andiamo ai dettagli.

sicilia-2016-rev-2
  • La produzione di vino 2015 è stata di 5.5 milioni di ettolitri, cui si aggiungono circa 0.7 milioni di ettolitri di mosti, per arrivare a 6.2 milioni in totale. Nel confronto con il 2014 la produzione totale cresce del 39% (+43% per la parte relativa al vino), mentre in confronto con la media decennale il dato 2015 è circa il 6% più elevato (+11% con riferimento al solo vino). Quando confrontato con il dato italiano, la Sicilia ha avuto un’annata decisamente superiore alla media nazionale, con un gap del 11% circa sulle medie storiche di produzione di vino e del 6% sulla produzione di vino e mosti.
  • La previsione vendemmiale 2016 è di 4.7 milioni di ettolitri, che dovrebbe fare riferimento a un “vino senza mosti”, il che configurerebbe dunque un calo del 15% nella regione, a fronte di un dato italiano previsto in marginale discesa (-2%), allargando dunque la differenza già evidenziata sopra.
  • In realtà i dati ISTAT contengono anche buone notizie, come l’incremento della produzione DOC a 1.3 milioni di ettolitri, ora il 27% della produzione regionale, il triplo del 2014 e il quadruplo della produzione storica. I vini IGT sono stati 2.9 milioni di ettolitri, in progresso del 29% (32% sopra la media storica,), mentre i vini comuni hanno segnato un leggero incremento. Sono ora il 21% sotto la media storica di circa 1 milione di ettolitri.
  • A dispetto delle apparenze la Sicilia resta una regione di vini bianchi (ricordatevi il Marsala), con una produzione di 3.1 milioni di ettolitri contro 2.4 dei rossi nel 2015. Va però sottolineato come la produzione di vino rosso è oggi strutturalmente più alta che in passato (circa il 20% in più), mentre i vini bianchi e’ il 5% sopra le medie storiche nel 2015.
  • Vi attacco anche le tabelle con superficie vitata, produzione di uva, suddivisa per provincia. Posso comprendere i vostri commenti e le vostre critiche. I dati sono ballerini, soprattutto sulle superfici vitate, dove i dati 2012 “rimontano” 9000 ettari al totale in provincia di Trapani, rompendo dunque la serie che altrimenti vedrebbe un costante calo della viticoltura, nell’ordine del 2% circa annuo (2-3000 ettari). Riassumendo, secondo ISTAT ci sono 108mila ettari vitati in Sicilia nel 2015, lo stesso livello del censimento 2010. Trapani con 58mila ettari e Agrigento con 23mila sono chiaramente le due provincie chiave.
sicilia-2016-rev-3

sicilia-2016-rev-4
sicilia-2015-4 sicilia-2015-5 sicilia-2015-6 sicilia-2015-7 sicilia-2015-8
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

3 Commenti su “Sicilia – produzione di vino 2015 – dati ISTAT / ERRATA CORRIGE”

  • Salvatore d'agostino

    Le tabelle c26 nell’arco di un anno riportano dati
    diversi,ad ottobre 6,247 908 mln come riportato a
    novembre da AEI.

  • bacca

    Buongiorno Salvatore, ha proprio ragione! ISTAT ha cambiato la tabella rispetto alla prima versione (che ho salvato sul PC!). Provvedo quanto prima a modificare dati e commmento.
    Purtroppo non ho il tempo di andare a controllare se i dati pubblicati vengono poi rettificati.
    Risultano differenze sostanziali sui vini IGT, da tavola e sui Mosti che portano proprio al dato che indicava lei.
    grazie della segnalazione.

    Marco

  • Salvatore d'agostino

    Caro Marco,i dati istat riportano il 7,6% in più rispetto ai dati AGEA.Allucinante il valzer per la provincia di Catania da 4000 a 2000 ettari,110 mila q d’uva e182 mila hl di vino.Forse sarebbe auspicabile un controllo dei dati istat da parte di tecnici qualificati.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>