Veneto – produzione di vino 2015 – dati ISTAT

nessun commento
Print Friendly, PDF & Email
veneto 2015 05

Pur con grave ritardo comincio a pubblicare i dati produttivi di dettaglio delle maggiori regioni italiane. Si comincia dal Veneto, la regione “leader” in Italia per la produzione di vino, sia come volumi totali che come progressione della produzione nell’arco degli ultimi anni. Nel 2015 si sono prodotti 9.7 milioni di ettolitri di vino, il 20% del totale italiano, ma le percentuali salgono a quasi il 30% quando si restringe il campo ai vini bianchi e ai vini DOC. Un punto di riferimento chiaro per tutto il settore vinicolo italiano, guidato dalla progressione del Conegliano Valdobbiadene e Prosecco (vedere i dati in proposito della superficie vitata della provincia di Treviso), che anche nel 2016 dovrebbe aver confermato un livello produttivo molto rilevante (le stime parlano di circa 10 milioni di ettolitri).

Nel post troverete qualche nuova tabella. In particolare, ho deciso di rimettere i dati sulle superfici vitate provinciali, anche se alcuni dati sono secondo me “strani” (anno 2013 secondo me ha qualcosa di molto strano), e della produzione provinciale di uva, visto che la produzione di vino per provincia non consente un confronto negli anni dato che Istat in alcune annate ha inserito il mosto e in altre no. Forse con la produzione di uva abbiamo come si dice “tagliato la testa al toro”.


Passiamo ai dati.

veneto 2015 2
  • La produzione di 9.7 milioni di ettolitri rappresenta un record storico recente per la regione, con dati molto forti per la produzione di vino bianco di 7.3 milioni di ettolitri il 41% sopra la media decennale, parzialmente compensati da una produzione di rossi del 16% sotto il 2005-2015 ma comunque in ripresa rispetto alla terribile annata 2014.
  • Lo stesso quadro si ripropone nella suddivisione per qualità. Forte crescita del prodotto DOC, 5.5 milioni di ettolitri, +32% sul 2014 e 66% sopra la media storica, mentre sia gli IGT che i vini da tavola sono del 10-15% sotto media. Nel caso dei vini IGT si rileva anche una variazione negativa sul 2014, quando probabilmente molte produzioni DOC sono state declassate.
  • La rilevanza della regione nei vini bianchi diventa chiarissima osservando il peso del Veneto sul totale italiano: 44% dei vini bianchi DOC, 26% dei vini bianchi IGP e 9% dei vini da tavola bianchi.
  • Come vi dicevo ho postato anche i dati provinciali, che un po’ mi preoccupano. Fatta la premessa secondo ISTAT ci sono quasi 79mila ettari di vigneto nel 2015, rispetto a 70mila censiti nel 2010. Quindi un guadagno di 9000 ettari in 5 anni, che corrisponde a +12% cumulato. Dove? Seimila a Treviso e quasi 4000 a Verona, dove se i dati sono corretti la superficie vitata cresce del 24% e 16% rispetto a 5 anni orsono.
  • Le produzione provinciali vanno di conseguenza. Noterete la resa per ettaro molto elevate della regione Veneto, 159 quintali di uva contro il livello di 1110 rilevato nel 2015 per l’Italia nel suo insieme. A Treviso, questo dato sale addirittura a 171 quintali, che per essere un dato medio è molto (significa che qualcuno fa anche 200 probabilmente…).
  • Detto questo mi fermo qui, anche perché il mio aereo sta atterrando, e vi lascio alle numerose tabelle che ho elaborato. Prossimo giro, Piemonte.
veneto tab 2015 1 veneto 2015 7 veneto 2015 9 veneto 2015 8 veneto 2015 5
veneto 2015 15
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>