Esportazioni italiane di vino per regione e tipologia – aggiornamento 2015

1 commento
Print Friendly, PDF & Email
EXPORT REGIONI 2015 0

Chi cerca trova. Incuriosito da dei dati sulle esportazioni che non sono mai riuscito a estrarre ho scoperto che ISTAT pubblica una statistica trimestrale sulle esportazioni di vino italiano per regione, tratta dalle categorie ATECO (non esattemente le medesime che usiamo). Quindi oggi aggiorno e arricchisco il classico post sul dettaglio dell’export per zona e per tipologia con questa nuova tabella. Come sapete le esportazioni sono cresciute del 5% nel 2015. Il maggior traino è venuto dalle due delle tre regioni chiave per il vino italiano all’estero, il Veneto, che ha mantenuto la velocità di crociera del +10% degli ultimi anni, soprattutto grazie ai vini spumanti, e la Toscana, che ha prodotto un balzo del 19%, ben al di sopra dell’andamento degli anni precedenti. Dal punto di vista delle tipologie di prodotto, i vini IGT sono stati i protagonisti della crescita nel segmento dei vini imbottigliati nel 2015, soprattutto nella categoria dei vini rossi. Con l’avvertenza che i dati regionali sono riferiti a tutte le categorie di vino, mentre i dati per colore e tipologia solo ai vini imbottigliati, andiamo ad analizzare insieme qualche numero.


EXPORT REGIONI 2015 05
  • Fatto un export totale di 5.4 miliardi di euro, esattamente un terzo, 1.8 miliardi vengono spediti dai veneti, quasi il doppio dei 965 milioni dei piemontesi e 900 milioni dei toscani. Le tre regioni principali insieme fanno il 70% delle esportazioni totali di vino italiano. Se mettiamo insieme il Trentino Alto Adige, Emilia Romagna e Lombardia arriviamo a ridosso del 90% del totale.
  • La performance migliore del 2015 è stata quella della Toscana, +19%, dato che però non ritroviamo nella tabella sugli imbottigliati DOC (+8%), che comunque rappresenta una bella fetta del totale (574 milioni contro 900 totali). Da ciò si può desumere che siano cresciute molto le esportazioni di vini IGT toscani. L’andamento negli ultimi 5 anni dell’export toscano è del +9%, contro +7% per l’Italia
  • Sono in crescita anche le esportazioni venete, +10% a 1.83 miliardi di euro. Anche in questo caso il dato non va d’accordo con il +1% dei vini DOC, ma qui la differenza non la fanno gli IGT ma il fenomeno del Prosecco.
  • La terza regione per importanza è il Piemonte, che nel 2015 ha subito una battuta d’arresto, -2% e ha una velocità sui 5 anni del 4% soltanto, contro il +7% nazionale.
  • Nel 2015 sono stati molto buoni anche i dati del Friuli Venezia Giulia, tra le regioni rilevanti, mentre sono andate male le esportazioni della Lombardia (-5%). Tra le grandi regioni, stabile il Trentino Alto Adige.
  • Se passiamo alla tabella “storica” del blog, che si occupa solo degli imbottigliati, è rimarchevole l’andamento molto positivo dei vini IGT, +8% a 1.4 miliardi di euro, mentre i vini da tavola calano del 2% e i vini DOC sono a +4%, 1.9 miliardi di euro. I dati per colore sono un po’ controversi, vanno bene i bianchi DOC rispetto agli IGT e i rossi IGT rispetto ai rossi DOC. Ma le tendenze sono molto difficili da leggere. Certamente, come potete vedere i vini rossi sono soprattutto DOC e i vini bianchi più bilanciati tra le due categorie…

EXPORT REGIONI 2015 3 EXPORT REGIONI 2015 2 EXPORT REGIONI 2015 1
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

1 Commento su “Esportazioni italiane di vino per regione e tipologia – aggiornamento 2015”

  • Massimo Tonini

    Utilissimo! Grazie Marco. In un mondo ideale mancherebbe la quota export sul totale per regione ma mi sa che è mera utopia.

    A presto,

    M

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>