Esportazioni di vino italiano – aggiornamento 2015

nessun commento
Print Friendly, PDF & Email
EXPORT 2015 DEC 0

Il colpo di coda degli ultimi due mesi dell’anno (1 miliardo di export contro circa 920 milioni dello scorso anno) ha riportato le esportazioni italiane di vino a una crescita leggermente superiore al 5%, che è poi il dato finale di questo 2015. Total 5352 milioni di euro. I confronti con i nostri vicini di casa li vedremo più avanti, ma possiamo già dire che per l’anno appena chiuso abbiamo fatto un po’ meglio degli spagnoli (+4.3%), un po’ peggio dei francesi (+6.8%). Il 2015 è anche l’anno dei numeri “rotondi”: quattro miliardi di esportazioni di vino imbottigliato, un miliardo di spumanti, bilancia commerciale che per la prima volta supera i cinque miliardi di euro. L’unica categoria calante è quella dei vini sfusi, che chiude il 2015 con un calo del 10% in graduale stabilizzazione. La “storia” del 2015 è quindi di esportazioni in graduale recupero. Siamo partiti a inizio anno con dati talvolta negativi, per poi migliorare graduamente durante l’anno. E’ un trend influenzato anche dal fatto che gli spumanti si esportano soprattutto alla fine dell’anno, e dunque i dati tendono a essere più positivi negli ultimi mesi. Andiamo a leggere i dati insieme.


EXPORT 2015 DEC 6d
  • Le esportazioni di dicembre sono cresciute dell’8.5% a 471 milioni, un ottimo risultato considerando sia l’andamento già molto positivo di novembre (+11%) ma anche il fatto che a dicembre dello scorso anno l’export era cresciuto dell’8% nel bel mezzo di una serie di dati negativi. Il totale da inizio anno raggiunge quindi 5352 milioni, +5.4%.
  • I vini spumanti continuano a essere il fattore trainante, anche se come vedremo nel prossimo post il loro “modello” di crescita appare sempre più legato ai mercati anglosassoni. Le esportazioni sono cresciute del 17% a 985 milioni di euro, rispetto a un +4.4% generato dai vini imbottigliati.
  • I volumi esportati hanno chiuso a 20.03 milioni di ettolitri, in calo dell’1.4% rispetto al 2014. Il dato è fatto di tre componenti molto diverse tra loro: volumi stabili poco sopra i 12 milioni di ettolitri nel segmento dei vini imbottigliati, volumi in calo del 12% nel segmento dei vini sfusi (5 milioni di ettolitri) e spumanti in crescita del 14% a 2.8 milioni di ettolitri.
  • La bilancia commerciale supera per la prima volta i 5 miliardi di euro. E’ la differenza tra le esportazioni e le importazioni. Ciò significa che circa lo 0.3% del prodotto interno lordo italiano viene generato dal commercio estero di vino. A comporre questo saldo sono sopratuttto i vini imbottigliati, con quasi 4 miliardi di euro (+4%), mentre i vini sfusi contribuiscono in modo positivo ma sempre più limitato (235 milioni, -16%) e i vini spumanti con la rimamente parte di circa 850 milioni di euro (+18%).
  • Chiudiamo con qualche dato sui principali mercati. USA +14%, 1265 milioni di euro, Germania -1.3% a 959 milioni, Regno Unito +14% a 745 milioni di euro, Svizzera 323 milioni e +1.5%, Canada 300 milioni, +8%, Giappone 156 milioni, +3%.
  • Passando ai mercati emergenti, secondo i dati ISTAT, Cina 87 milioni e +17% (Hong Kong 25 milioni, stabile), Russia 71 milioni -30%, Brasile 25 milioni e -14%.
EXPORT 2015 DEC 4

EXPORT 2015 DEC 1EXPORT 2015 DEC 5EXPORT 2015 DEC 6 EXPORT 2015 DEC 3EXPORT 2015 DEC 6e
EXPORT 2015 DEC 35


Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>