Concha y Toro – risultati 2014

nessun commento
Print Friendly, PDF & Email
concha 2014 0

 

Concha y Toro ha raggiunto ottimi risultati nel 2014, continuando i progressi già visti nei risultati dei primi 6 mesi. Il forte indebolimento del peso cileno contro il dollaro, pari al 15% circa nel 2014, è tra l’altro continuato nel 2015: nel primo trimestre il peso cileno ha toccato il livello di 624 (per 1 dollaro), contro 551 del medesimo trimestre dello scorso anno e una media di 570 sull’anno. Per Concha y Toro questo significa un forte incremento del fatturato all’export in valuta locale (ma le esportazioni sono comunque cresciute di oltre il 10% in dollari americani) e, dopo anni di deterioramento, un deciso miglioramento dei margini. Diciamo che siamo a metà strada tra i tempi d’oro e i tempi bui, anche se oggi Concha y Toro oggi è molto diversa dal quella di 10 anni fa: possiede un’attività locale in USA (Fetzer), ha sviluppato un business di distribuzione di liquori in Cile e ha diversificato in nuovi mercati, appesantendo così le strutture commerciali. Oggi Concha y Toro ha raggiunto 1 miliardo di dollari di vendite, 390 milioni di dollari di margine industriale, 150 milioni di dollari di margine operativo lordo, 110 milioni di euro di utile operativo e 75 milioni di dollari di utile netto. La sua capitalizzazione di borsa il 5 aprile era 1.55 miliardi di dollari. Questo significa un multiplo sugli utili 2014 di 20 volte. Andiamo a leggere i dati insieme.


concha 2014 1x

 

  • Le vendite 2014 sono cresciute del 23% a 583 miliardi di peso, circa 1 miliardo di dollari. Le esportazioni sono cresciute del 29% a 396 miliardi, grazie a un incremento dell’11% dei volumi commercializzati, all’impatto dei cambi (abbiamo detto circa il 15% per quanto riguarda il cambio contro il dollaro, il 21% contro la sterlina inglese, il 15% contro l’euro e il 6% contro il Real brasiliano). Il contributo dei prezzi è stato del 2% circa.
  • Le vendite in Cile sono in crescita del 5% circa, con un incremento del 20% nel segmento premium e un calo nella parte dei vini comuni, che sta determinando un costante calo della quota di mercato di Concha y Toro nel mercato locale.
  • Infine, l’andamento di Fetzer è positivo in valuta cilena, +12%, ma non ancora in dollari americani. Le vendite in USD sono calate del 3% con volumi stabili.
  • I margini sono in forte recupero. Il MOL sale del 52% da 55 a 84 miliardi di peso, con un margine che passa dall’11% al 14.5%. L’incremento di circa il 3% delle vendite in termini di margine si ribalta sull’utile operativo e anche sull’utile netto.
  • Anche se il debito non scende molto, il miglioramento dei risultati ha un impatto importante sul rapporto debito/MOL, che passa da 4 volte a 2.6x, per un debito di 226 miliardi di peso cileni.
  • Come abbiamo anticipato, il cambio continuerà a spingere Concha y Toro nel corso del 2015. Per i primi 3 mesi la spinta del dollaro sarà del 13% circa e andrà gradualmente a scemare nel corso dell’anno.
concha 2014 2
concha 2014 25
concha 2014 4
concha 2014 3
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>