Sicilia – produzione di vino DOC/DOCG – aggiornamento Federdoc 2012

nessun commento
Print Friendly, PDF & Email
sicilia tab 2012 federdoc 0

Talvolta bisogna ridere per non piangere, e ora vi spiego il perchè. In Sicilia, dal 2012 si produce moltissimo vino DOC, 800mila ettolitri. Questo ci dice ISMEA, che classifica la denominazione “Sicilia”, sinora considerata (come il nome suggerirebbe, peraltro) una IGT, indicazione geografica tipica, tra le DOC, “potenziando” così quantità di vino classificato DOC di oltre 600mila ettolitri. Perchè bisogna ridere? Due ragioni. Primo, perchè come spesso accade nel nostro Paese siamo riusciti a fare il gioco delle tre carte, trasformando una produzione comunque di qualità materiale (circa 80 quintali per ettaro di resa produttiva) in qualità “burocratica”. Secondo, e più divertente, perchè ISTAT nelle sue statistiche 2012 ha fatto finta di niente e ha continuato a scrivere che la produzione DOC è stata inferiore ai 200mila ettolitri (contro 3 milioni di ettolitri di produzione IGT). Mah. Dopo la digressione torno a fare il mio mestiere di “numeratore del vino”. Ecco di seguito il commento ai dati.


SICILIA FEDERDOC 2012 3

 

  • La produzione di vini DOC in Sicilia balza così a 813mila ettolitri di vino, un numero inconfrontabile con gli anni precedenti, ma che comincia a diventare confrontabile con la produzione regionale di vino che, escludendo i mosti, nel 2012 secondo ISTAT è stata di 4.5 milioni di ettolitri circa. Ne deriverebbe una penetrazione DOC del 18% circa.
  • La superficie denunciata a DOC nella regione è stata 16mila ettari nel 2012. Secondo il censimento ISTAT nel 2010 gli ettari denunciati a DOC/DOCG erano stati 12835. Se i due numeri si parlano, si potrebbe dedurre che nel giro di due anni le superfici vitate sono cresciute del 25% circa.
  • La resa per ettaro della produzione DOC in Sicilia resta su livelli piuttosto bassi: circa 73 quintali di uva per ettaro denunciato. I livelli di resa più elevati sono quelli di alcune piccole DOC come Alcamo (88) e Delia Nivolelli (87), mentre la grande DOC a resa elevata è Marsala con 81 quintali per ettaro. La DOC Sicilia invece è a 74. Le DOC con la più bassa resa sono invece il Moscato di Siracusa (38), Erice (44), Eloro (47), Mamertino (48) e Etna (48).
  • La principale DOC è dunque la ex IGT Sicilia, che si estende sui tre quarti della superficie, ossia 12mila ettari. La produzione è stata nel 2012 618mila ettolitri. Secondo Federdoc questo è il primo anno di produzione. Viene poi Marsala, coltivata su circa 1700 ettari, con una produzione di 102 mila ettolitri. Anche in questo caso difficile fare i confronti con il passato dato la mancanza di dati, ma diciamo che negli anni in cui abbiamo dati verosimili come il 2006 e il 2008, la produzione viaggiava tra 100mila e 120mila ettolitri annui.
  • Dove invece ci sono dei dati verosimili e si possono fare confronti (che vedete nel grafico qui sopra) è la DOC Etna, in costante crescita nel corso degli ultimi anni. Ha ormai raggiunto una produzione di 22mila ettolitri su una superficie vitata di quasi 650 ettari. E’ questa la vera area di crescita del vino siciliano.
sicilia tab 2012 federdoc 1
sicilia tab 2012 federdoc 2
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>