USA – vendite al dettaglio di vino – aggiornamento 2013

nessun commento
Print Friendly, PDF & Email
us wine market 2013 0

 

Mentre noi italiani restiamo impantanati nella crisi, i dati riportati da Wine Institute sul mercato americano ci dicono che laggiù si è chiuso con il 2013 il ventunesimo anno consecutivo di crescita del consumo di vino a volume. Non una crescita tumultuosa, ma anche nel 2013, il volume è cresciuto del 3/4% a 375 milioni di casse (34 milioni di ettolitri per usare termini a noi più vicini), per un valore di 36.3 miliardi di dollari, in aumento del 5%. Un business egualmente benigno per gli importatori e per le wineries americane, che snon cresciute anche loro al ritmo del 5% circa, con una quota di mercato del 57% del volume totale e del 64% del valore. Andiamo ad analizzare insieme i principali numeri.


us wine market 2013 1

 

  • Il consumo di vino in USA è cresciuto del 4% a 33.8 milioni di ettolitri nel 2013, con un incremento sull’orizzonte di 5 anni del 3.5% annuo. Dal punto di vista del volume, i vini fermi hanno raggiunto un valore di circa 30 milioni di ettolitri, con una crescita del 3%, mentre i vini da dessert mostrano un andamento meno positivo, con un volume di 2.6 milioni di ettolitri.
  • Uno dei punti fondamentali da rimarcare è che dopo anni di stasi è finalmente partito in modo significativo il mercato del vino spumante, grazie all’azione combinata di Champagne e Prosecco. I consumi di spumanti in USA sono apparentemente cresciuti del 4% a 1.7 milioni di ettolitri ma a partire dal 2008 hanno veramente preso una piega positiva importante.
  • Dal punto di vista del valore, siamo arrivati a 36.3 miliardi di dollari di retail value, che corrispondono largo circa a un prezzo medio al dettaglio di 10.7 dollari al litro. In questo caso le crescite sono meno positive. Ossia, il prezzo-mix negli anni è cresciuto di circa lo 0.5-1% annuo, quindi rappresentando una parte meno significativa della crescita totale.
  • La posizione dei vini americani è stabile, sia se considerata come quota di prodotto che viene esportata, sia come quota di mercato nel mercato locale. Partendo da quest’ultimo punto, il vino californiano rappresenta un valore di 23.1 miliardi di dollari, quindi il 64% del totale del valore del mercato, con un volume distribuito di 19.3 milioni di ettolitri, il 57% del totale del mercato. Le esportazioni, di circa 3.9 milioni di ettolitri, mantengono una proporzione del 17% circa delle vendite totali: il vino californiano resta, principalmente, un prodotto locale per il mercato locale.
  • Un punto finale va anche fatto sulla rete di vendita. Secondo il Wine Institute, ci sono oggi 550mila punti vendita di vino al dettaglio in US, il 12% circa in più di 5 anni fa. Anche questo aiuta a far conoscere il prodotto e a renderlo più disponibile, in un mercato dove i consumi pro capite di vino restano relativamente limitati.
us wine market 2013 2
us wine market 2013 3
us wine market 2013 4
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>