Basilicata – principali vitigni – aggiornamento ISTAT 2010

3 commenti
Print Friendly, PDF & Email
BASILICATA CENS 2010 1

 

La Basilicata è una delle patrie dell’Aglianico, che nelle due accezioni di Aglianico “semplice” e “del Vulture” (saranno diversi???) rappresenta il 47% della superficie vitata totale e l’85% di tutte le superfici a denominazione di origine della regione, che rappresenta circa 1600 ettari su un totale di 4900 (penetrazione = 33%). E’ una regione di vini rossi, dato che gli altri principali vitigni sono il Sangiovese, il Primitivo e il Montepulciano. Andiamo a vedere qualche numero insieme.

BASILICATA CENS 2010 2

 

  • L’Aglianico del Vulture è censito in 2053 ettari, di cui 1274 a DOC e 779 non DOC, rispettivamente 62% e 38%. Tutta la superficie DOC è concentrata in provincia di Potenza, che è poi la provincia di riferimento per la produzione di vini di qualità, dato che in provincia di Matera gli ettari vitati sono soltanto un centinaio.
  • Il secondo vitigno in regione è il Sangiovese, con 383 ettari, prevalentemente non DOC. Dopo il Sangiovese viene l’Aglianico comune, che con 260 ettari è anch’esso principalmente non DOC.
  • Quarto e quinto vitigno sono il Primitivo e il Montepulciano, di nuovo a bacca nera, con 185 e 145 ettari rispettivamente, entrambi con meno del 20% di penetrazione DOC.
  • Viene poi il primo vitigno a bacca bianca, l’Italica, con 130 ettari, tutto non DOC.
BASILICATA CENS 2010 T2
BASILICATA CENS 2010 T1
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

3 Commenti su “Basilicata – principali vitigni – aggiornamento ISTAT 2010”

  • Giuseppe

    Salve,
    sto svolgendo una tesi triennale sulla viticoltura dell’Aglianico in provincia di Potenza. Vorrei sapere se mi saprebbe indicare dove è riuscito a trovare questi dati sulla ripartizione per vitigno coltivato in Basilicata e nelle altre regioni.
    Grazie,
    Giuseppe

  • bacca

    Buongiorno Giuseppe, i dati sono disponibili sul sito del “Censimento dell’Agricoltura” redatto nel 2010 da ISTAT.
    Il link preciso è http://dati-censimentoagricoltura.istat.it/
    scusa per il ritardo nella risposta… troppo lavoro e troppo spam nei commenti mi hanno fatto perdere di vista il tuo messaggio

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>