Francia – produzione vino e superfici 2012, stima 2013

nessun commento
Print Friendly, PDF & Email
francia 2012-13 1

 

Oggi andiamo in Francia per aggiornare i dati di produzione di vino, con i numeri finali 2012 (a dire il vero un po’ meno drammatici di quello che si era inizialmente pensato) e una previsione ormai piuttosto precisa del 2013, che non si discosta molto dai livelli produttivi 2012. Quello che invece sembra stia cambiando è che il vigneto non diminuisce più come negli ultimi anni. Anzi, per quanto riguarda le superfici VQPRD per la prima volta si assiste addirittura a un incremento leggero delle superfici (riferite al 2012). La penetrazione dei vini di qualità sul potenziale produttivo, già molto elevata, cresce ancora di più, anche se i dati di produzione 2013 non rendono giustizia a questo trend di fondo. Proseguiamo con i numeri…


francia 2012-13 0

 

  • La produzione finale di vino nel 2012 è stata di 41.3 milioni di ettolitri, quindi circa 1 milione di ettolitri superiore a quella inizialmente prevista. Si tratta comunque di un calo molto pesante, intorno al 10-11% sotto la produzione “standard” francese degli ultimi anni, di circa 45-47 milioni di ettolitri annui. Il calo rispetto al livello del 2011 è stato invece fragoroso (ma questo l’avevamo già commentato lo scorso anno), da 51.1 a 41.3 milioni di ettolitri.
  • Se passiamo al 2013, le previsioni finali di Agreste parlano di una produzione di 42.3 milioni di ettolitri, quindi 1 milione in più dell’anno scorso.
  • Resta sotto pressione la produzione di vini di qualità scesa dai livelli di 22-23 milioni di ettolitri a 19.7 milioni nel 2012 e ulteriormente, a 19.1 milioni secondo le ultime stime. Il calo delle superfici vitate degli ultimi anni si è quindi fatto sentire in modo evidente, soprattutto in un anno in cui le condizioni climatiche hanno avuto un impatto negativo.
  • La produzione di AOC bianche, circa 8.3 milioni di ettolitri nel 2011 ha subito nel 2012 un colpo molto significativo, scendendo a 6.6 milioni di ettolitri, mentre le AOC rosse sono scese dai 14.6 milioni di ettolitri del 2011 a 13.1 milioni di ettolitri nel 2012.
  • Nonostante il grande successo del  Cognac in estremo oriente (anche se ultimamente le cose vanno un po’ meno bene che in passato), la produzione di vini per distillazione è scesa nel 2012 da 8.8 (2011) a 7.6 milioni di ettolitri (2012).
  • Invece, il grande crollo da 19.3 milioni a 14 milioni di ettolitri si è registrato nei vini classificati come “altri”, cioè i Vin de Pays e i vini da tavola.
  • La superficie vitata in Francia è scesa solo leggermente nel 2012, da 790mila ettari a 787mila. Di questi quelli in produzione calano di un quantativo corrispondente, a 755mila ettolitri. La novità rispetto agli anni passati è che il vigneto VQPRD non cala più come aveva fatto per diversi anni, ma addirittura “rimbalza” da 434mila a 448mila ettolitri. Sono invece in forte calo le superfici vitate di vini da tavola, ormai relegate a soltanto 39mila ettari nel 2012 (da 50mila del 2011).
francia 2012-13 2
francia 2012-13 3
francia 2012-13 15
francia 2012-13 4
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>