Esportazioni di vino italiano – aggiornamento novembre 2013

nessun commento
Print Friendly, PDF & Email
export novembre 2013 0

 

Novembre è sempre stato un mese anomalo per le esportazioni di vino, e anche quest’anno siamo di fronte a una specie di cambio di direzione. Infatti, il mese vede un calo piuttosto importante dei volumi, -15%, cioè 325mila ettolitri. Lo scorso anno successe un fenomeno piuttosto simile, con le esportazioni in calo da 2.3m a 2.1m di ettolitri. Con questo calo, Novembre torna a essere un mese quasi normale. In termini di valore, le esportazioni hanno tenuto per quanto riguarda i vini imbottigliati mentre sono calate del 25% (a fronte del -35% dei volumi) per i vini sfusi. Più importante invece è commentare cosa succede agli spumanti, dato che ottobre e novembre sono i “grandi mesi”: ebbene, con 96 milioni di export la categoria continua a crescere al ritmo del 20%, con i mercati anglosassoni in testa ma anche con un buon dato in Germania e il forte recupero della Russia.

I conti dell’anno sono ormai fatti, salvo sorprese dell’ultimo minuto: il 2013 sarà quasi certamente l’anno dei 5 miliardi di euro di esportazione (tenendo anche conto che usualmente le cifre sono leggermente riviste al rialzo quando diventano definitive), e dei 20 milioni di ettolitri di export, forse 20.1-20.2. Quello che sarà interessante capire è come si evolverà il 2014, in un contesto di euro sempre più forte e di mercati emergenti in chiara ritirata.

export novembre 2013 1

 

Andiamo ai numeri di dettaglio.

  • Il mese dicevamo si è chiuso con 491 milioni di euro, invariato, e 1.82 milioni di ettolitri, -15%. I dati annui li abbiamo commentati poco sopra, quindi non ci dilunghiamo per citare soltanto le percentuali di crescita: 7% positivo per il valore in euro, circa 5% negativo per il volume.
  • Parliamo oggi di esportazioni totali, quindi non per categorie. Da dove arriva questa performance? Europa in accelerazione, saranno 3.2 miliardi di euro a fine anno, con un +8% circa rispetto a una crescita del 5% realizzata nel 2013. Un miliardo in Germania, +6% contro +4% dello scorso anno, 614 milioni nel Regno Unito, +16% contro +6% dello scorso anno, 300 milioni o poco più in Svizzera, invece in decelerazione con +3% contro +12% dello scorso anno. Paesi Nordici sempre importanti: benissimo la Svezia, +17%, 141 milioni, bene la Norvegia, +12% con 86 milioni, bene la Finlandia +10% ma solo 25 milioni, uguale alla Danimarca che però fa soltanto +3% (e comunque sempre meglio dell’anno scorso quando eravamo in forte calo).
  • Poi America: 1.4 miliardi di euro, questa volta con un trend in decelerazione: la crescita fu del 7% nel 2012, quest’anno si rallenta, circa +5% secondo i dati a fine novembre. Qui c’è poco da discutere: USA fanno 1058 milioni e crescono come il dato totale, Canada 284 milioni e stanno invece in forte decelerazione, stabili.
  • Asia, 326 milioni a fine novembre sui 12 mesi rolling. Qui la crescita è muta, 0%, mentre aveva registrato un sonoro +21% nel corso del 2012. Non cresce più il Giappone, che con 151 milioni è il principale contributore, -2% sui 12 mesi a Novembre quando lo scorso anno in Euro era cresciuto del 30%. Non cresce più la Cina (+3% ad oggi ma sta calando), come ben sappiamo, che rappresenta circa 76 miloni di euro di quei 326 milioni. Anche peggio per HongKong, che con 25 milioni di euro è giù del 6% a Novembre contro il +15% dello scorso anno.
export novembre 2013 2
export novembre 2013 3
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>