Schloss-Wachenheim – risultati 2012/13

nessun commento
Print Friendly, PDF & Email
SSW 2013 1

 

Il 2012-13 di Schloss-Wachenheim si e’ concluso in maniera soddisfacente, nonostante un contesto economico difficile nei principali mercati (Europa) e la pressione sui costi delle materie prime (basi spumante principalmente). Le vendite sono aumentate del 5% superando per la prima volta la barriera dei 300 milioni di euro, il taglio dei costi operativi ha consentito di compensare una riduzione del margine industriale, di conseguenza l’utile netto alla fine cresce di quasi il 10%. La valutazione borsistica del gruppo e’ cosi’ cresciuta del 50% e oggi sfiora i 100 milioni di euro, per un multiplo comunque piuttosto modesto di 10 volte gli utili. Passiamo ai numeri dell’anno.

SSW 2013 2

 

  • La crescita delle vendite e’ stata del  5% a 307 milioni di euro. La suddivisione geografica vede un incremento del 7% sia in Germania che in Francia e una crescita invece dell’1% soltanto in Europa dell’Est. In Germania le vendite sono cresciute grazie all’incremento dei prezzi, dato che i volumi sono scesi del 2% a 89 milioni di bottiglie. In Francia il calo dei volumi e’ stato ancora piu’ marcato, a -4%
  • Dal punto di vista dei prodotti, il risultato migliore e’ stato ottenuto nei vini fermi, che crescono del 14% a 62 milioni di euro, mentre il “core business” dei vini spumanti e’ positivo, ma soltanto per il 5%.
  • Come anticipavamo, il margine industriale scende di un punto percentuale dal 40% al 39% e vanifica dunque l’incremento delle vendite. Con il contenimento del costo del personale e dei costi commerciali, il MOL dell’anno risulta comunque in progresso del 7%, con un margine in salita dal 9.2% al 9.4%.
  • I margini per area geografica sono stabili in Francia intorno all’8%, calano leggermente in Germania che resta poco sopra il 4% e sono in ripresa nell’Est Europa al 7.6%. Come gia’ abbiamo avuto modo di commentare in passato, il mercato storico del gruppo e’ anche quello dove i margini sono piu’ sotto pressione.
  • L’utile netto del gruppo sale del 9% a 9.6 milioni di euro.
  • L’indebitamento netto dell’azienda sale da 79 milioni a 85 milioni, con un incremento del 10% sullo scorso anno. Il rapporto debito su MOL resta dunque nell’intorno di 3 volte, un livello di tutta tranquillita’ per l’azienda.
  • Nel corso del primo trimestre 2013/14 (luglio-settembre) l’andamento dei margini e’ migliorato in modo sostanziale, nonostante il calo delle vendite del 3% circa. Il MOL e’ passato da 5.8 a 8.2 milioni di euro, mentre l’utile netto e’ quasi raddoppiato da 2 a 3.9 milioni.
SSW 2013 25
SSW 2013 3
SSW 2013 5
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>