Lazio – principali vitigni – aggiornamento ISTAT 2010

nessun commento
Print Friendly, PDF & Email
LAZIO 2010 CENS G1

 

 

La base ampelografica del Lazio è particolarmente frammentata. I primi 5 vitigni, per come sono definiti da ISTAT (magari alcuni sono la stessa cosa chiamata in modo leggermente diverso…), sono soltanto la metà del totale e per questo motivo le tabelle che trovate nel post sono molto lunghe e pesanti. La base registrata a DOC non raggiunge ancora la metà del vigneto totale e si concentra in provincia di Roma. Come ben sappiamo il Lazio è principalmente una regione di vini bianchi: il 67% delle superfici DOC sono appunto concentrate in questa categoria. Andiamo a guardare insieme i dati.

LAZIO 2010 CENS G2

 

  • Il vigneto della regione Lazio ammontava nel 2010 a 16400 ettari, di cui 7mila DOC/DOCG e circa 9300 dedicati agli altri vini. Come anticipavamo grande frammentazione e leggera preponderanza dei vitigni bianchi che rappresentano circa il 55% del totale (ma oltre il 65% se restringiamo il confronto ai vigneti DOC).
  • Il principale vitigno è la Malvasia Bianca di Candia, con 2500 ettari, il 15% del totale, e una penetrazione DOC del 67%, decisamente superiore al 43% della regione. Il secondo e il terzo vitigno sono entrambi della famiglia del Trebbiano, con 2100 e 2000 ettari circa, insieme circa il 25% del totale regionale.
  • Il principale vitigno rosso è invece un internazionale, il Merlot, con 1100 ettari, seguito dalla Malvasia bianca con 1045 ettari.
  • Ci sono però diversi altri vitigni autoctoni in questa lista, tutti con superfici inferiori ai 1000 ettari: Biancame, Bellone, Passerina, Bombino.
  • Invece nei vitigni rossi, dopo il Merlot appare il Sangiovese e il Montepulciano. Il primo autoctono regionale è il Cesanese d’Affile (e quello comune).
  • Se passiamo brevemente a come si suddividono geograficamente le superfici DOC, vedete che Roma ha 4100 dei 7100 ettari DOC. Purtroppo la base ampelografica non vede una decisa concentrazione su un singolo vitigno. Seguono Latina con 1500 ettari, Frosinone con 1100 (e una concentrazione nel trebbiano).
LAZIO 2010 CENS 1
LAZIO 2010 CENS 2
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>