Settore vino contro settore bevande – dati Mediobanca 2003-2012

nessun commento
Print Friendly, PDF & Email
bevande 2012 02

 

Apriamo la settimana con l’aggiornamento del post sul settore delle bevande e il confronto con il settore vino. Dunque, qui analizziamo i dati sulle bevande alcoliche e analcoliche delle principali aziende italiane, cumulati fino al 2012 e li confrontiamo (ancora) con i dati fino al 2011 delle aziende vinicole. I numeri confermano che il settore del vino cresce più di quello generalizzato delle bevande, grazie alla propensione alle esportazioni. E’ presumibile ritenere che lo stesso valga per il 2012. Invece, quello che non sembra confermato è il miglioramento dei margini e del ritorno sul capitale rispetto al resto del settore, dovuto al forte rincaro delle materie prime visto nel 2011. Dal punto di vista dell’indebitamento e della struttura finanziaria, infine, il resto del settore delle bevande sembra avere fatto maggiori progressi di quello del vino. Vediamo insieme i principali dati.

bevande 2012 3

 

  • I dati del settore delle bevande segnano un incremento delle vendite del 5.6% nel 2011, largamente meno di quanto fatto segnare dal settore vino, che nello stesso anno era cresciuto del 9% (+13% soltanto per le aziende senza le cooperative). I valori assoluti sono in qualche modo comparabili, dato che stiamo parlando di circa 8.5 miliardi di vendite per le bevande in generale e circa 4.9 miliaardi (2.7 miliardi senza cooperative) per il vino nel 2011.
  • Nel 2012, il settore è cresciuto del 4.6%, mentre secondo le indicazioni di Mediobanca (aprile 2013), le vendite delle aziende vinicole (senza cooperative) sono salite del 5.8% (+7% con le cooperative), quindi ancora leggermente meglio del settore generale. Come sapete molto bene (e potete vedere dal grafico), la propensione all’export del vino è la metà delle vendite contro circa un terzo per il settore delle bevande.
  • La questione diventa meno brillante quando si passa a parlare degli utili, dato che in entrambi i casi si parla di un calo dei margini nel 2011, che nel settore bevande è continuato nel 2012 (e non abbiamo ragione di pensare che nel vino sia stato diverso!). Il MOL del settore bevande è cresciuto nel 2011 del 4% e del 2% nel 2012. Per quanto riguarda le aziende vinicole, il 2012 è rimasto stabile se prendiamo tutto il campione (+5% incluse le cooperative ma il dato è poco rilevante).
  • Quindi, concludendo, margini in calo in entrambi i casi e, presumibilmente, un ulteriore calo nei dati  che commenteremo a ottobre 2013 (per le classifiche) e aprile 2014 (per i dati cumulati 2012).
  • La struttura finanziaria del settore nel 2011 era migliorata a 2.9 volte il debito su MOL, mentre nel caso delle aziende vinicole (non cooperative) era rimasto a 3.6-3.7x. Il 2012 sembrerebbe mettere in luce un ulteriore appesantimento della struttura finanziaria del settore (di nuovo a 3.2 volte) che presumibilmente si ribatterà nel segmento del vino.
bevande 2012 04
bevande 2012 1
bevande 2012 2
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>