Umbria – produzione vino – dati Federdoc 2011 e ISTAT 2012

nessun commento
umbria 2012 istat 0

Buon Ferragosto a tutti, per quanto ormai sia finito. Oggi aggiorno i dati di produzione dell’Umbria, unendo come lo scorso anno dati Federdoc sulla produzione per singola DOC nel 2011 e quelli nuovi di ISTAT. Due avvertimenti prima di entrare nei dati: ISTAT continua a produrre dati di scarsa qualità sulla regione, essendo evidente il carattere di stima delle varie categorie (colore e scala di qualità) e considerando che la somma delle province non fa la regione, almeno per il 2012. Passando oltre, questo mettiamo poi i dati sulle DOC di Federdoc del 2011 che invece sono molto più completi che in passato. Beh, la considerazione generale è che la produzione umbra è scesa molto, anche nel 2012, e molto più che nel resto delle regioni italiane. Stiamo parlando di un calo del 20-25% nella produzione 2012, che fa seguito ai cali degli anni scorsi, per passare dalla soglia di circa 1 milione di ettolitri annui a 600mila. I dati Federdoc sono difficilmente confrontabili sul passato perchè molto incompleti, ma ci restituiscono una immagine chiara di dove si gioca la partita: Orvieto e Montefalco, rispettivamente la metà e il 15-20% di tutta la produzione DOC regionale. Commentiamo brevemente i numeri.

umbria 2012 istat 11

 

  • Nel 2012 si sono prodotti 637mila ettolitri di vino in regione, con un calo del 26% sul 2011 e del 35% rispetto al picco di 1 milione di ettolitri degli anni passati. I dati provinciali non sono congrui ma restituiscono un’immagine di una produzione in calo più spiccato nella provincia di Terni, quantitativamente meno rilevante, che non in quella di Perugia.
  • La produzione per colore e per tipologia non è commentabile. I dati sono molto stabili negli anni e lasciano intendere che sono stimati in modo “arrendevole” da ISTAT. Le quote di un terzo  DOC, 40% IGT e 25% vino da Tavola sono sempre le stesse, così come il 52/48 tra rossi e bianchi.
  • Le superfici vitate rilevate da ISTAT nel censimento 2010 dicono 12500 ettari, di cui 7600 a Perugia e 4900 a Terni. A Loro volta 7500 DOC e 5000 tra IGT e vini da Tavola.
  • Passando ai dati Federdoc, abbiamo finalmente un quadro completo su cui lavorare 1800 ettari dichiarati per Orvieto DOC, in apparente calo negli ultimi 2 anni per una produzione di 114mila ettolitri nel 2011, la più bassa appunto dal 2008 a questa parte. Comunque Orvieto rappresenta poco più di metà della produzione di vini di qualità in regione (mi raccomando non tentate di confrontare con i dati ISTAT perchè ovviamente i conti non tornano). Subito dopo il “gruppo Montefalco” con il Sagrantino e il Rosso, rispettivamente per 13mila e 21mila ettolitri, con denunce di 450 ettari e 392 ettari. In realtà al terza DOC sarebbe Colli del Trasimeno che fa 14mila ettolitri. Segue con 10mila ettolitri la DOC Todi.
umbria 2012 istat 2
umbria 2012 istat 3
umbria 2012 istat 4

 

umbria 2012 istat 5
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>