Classifica delle DOC/DOCG italiane 2011 – dati Federdoc

nessun commento
DOCDOCG2011 0

 

Devo dire che il rapporto Federdoc 2011 sulla produzione dei vini di qualità è migliorato in modo significativo ed è molto più completo del 2010. Non ci siamo ancora però i passi avanti sono tangibili. Con un po’ di pazienza, data input e trucchetti excel posso oggi presentarvi la classifica aggiornata al 2011 delle denominazioni ad origine italiane. Che cosa se ne deduce? Al di là degli andamenti di singole denominazioni, mi pare che si possa concludere che le denominazioni in chiara crescita sono quelle relative ai vini spumanti: sono grandi (quindi notorietà del marchio ed efficacia delle campagne promozionali) e il prodotto “funziona” con i nuovi stili di consumo. Il Prosecco e l’Asti sono nel 2011 la prima e la seconda DOC/DOCG Italiana. La seconda conclusione è che il consolidamento del settore su meno denominazioni non si sta verificando, anzi. Aumentano le denominazioni geografiche, “non storiche” tipo Sicilia o Piemonte, che a casa mia sarebbero delle IGT.  Buona fortuna. Terza conclusione, mi sembra che nel 2011 sia andata meglio la produzione delle DOC rosse che non di quelle bianche e geografiche, almeno a guardare i dati delle prime 10 denominazioni. Detto questo, affondiamo nei numeri come al solito.

DOCDOCG2011 1

 

  • Il Prosecco si conferma la maggiore DOC Italiana, con 1.3m di ettolitri in comune tra Veneto e Friuli Venezia Giulia. Sale al secondo posto in Italia la DOCG Asti, a 0.8 milioni di ettolitri.
  • La terza e quarta DOC italiane sono il Montepulciano d’Abruzzo, che perde 0.1m di ettolitri a 0.8 milioni, e la DOCG Chianti, stabile poco sotto i 0.8m di ettolitri.
  • Collassando Prosecco e Conegliano Valdobbiadene otterremmo una DOC da 1.9 milioni di ettolitri, così come Chianti e Chianti Classico sono intorno a 1 milione di ettolitri. Non mi spingo oltre.
  • La prima denominazione geografica “multiprodotto” si conferma la DOC Trentino a 0.6 milioni di ettolitri, mentre la prima denominazione bianca è il Soave a 0.4 milioni di ettolitri.
  • Andando nel dettaglio delle classifiche, nel segmento spumanti nel 2011 il Prosecco cresce del 16%, l’Asti del 9%, mentre Conegliano Valdobbiadene che Franciacorta sono in crescita del 10% e 14% circa.
  • Nei vini rossi, il Montepulciano d’Abruzzo cala dell’11%, il Chianti è stabile, mentre al terzo posto Valpolicella è in crescita dell’11% a 356mila ettolitri. Il Chianti Classico cresce del 17% 286mila ettolitri, riportandosi sui livelli medi storici dopo un’annata scarsa nel 2010.
  • Il Bardolino si stabilizza a 250mila ettolitri, mentre crescono in modo molto spiccato due dei tre Lambruschi. Con oltre 420mila ettolitri totali contro 368mila dello scorso anno, il Lambrusco è certamente un fenomeno in crescita.
  • Ci sono in Italia soltanto 30 DOC con una produzione superiore a 100mila ettolitri. Erano 31 lo scorso anno e 27 nel 2009. Ancora troppo poche…
DOCDOCG2011 2
DOCDOCG2011 3
DOCDOCG2011 4
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>