Produzione mondiale di vino 2011 – prima stima OIV

nessun commento
Print Friendly, PDF & Email

Fonte: OIV

OIV ha pubblicato a Ottobre la sua prima stima sulla produzione mondiale di vino 2011, ma non ha incluso le tabelle. Qualche giorno fa, ho riprovato e il file era stato integrato. Possiamo cosi’ dare la prima sbirciata ai dati del 2011, ricordandovi che possono essere anche pesantemente rivisti (cosi’ come vi accorgerete che sono stati rivisti quelli del 2010 e, in qualche caso, del 2009). Detto questo, OIV rilancia il suo messaggio: il mercato mondiale del vino, una volta inclusi gli usi industriali e’ in equilibrio, se non in deficit…
• Il primo numero sulla produzione mondiale 2011 e’ 270 milioni di ettolitri, cioe’ stabile rispetto al dato rivisto sul 2010 di 268.8 milioni di ettolitri. La stima, secondo OIV puo’ ancora cambiare del 2% in piu’ o in meno.
• Il dato piu’ interessante della rilevazione e’ che per la prima volta a distanza di anni si inverte la tendenza Vecchio mondo-Nuovo Mondo. Ossia, la quota della “4 tigri” del mondo del vino, ossia Cile-Argentina,Australia e USA, perde quota sulla produzione totale, dal 43% al 41% del totale. Lo vedete molto bene nel primo grafico proprio sotto al testo.
• In Europa, la produzione e’ vista in recupero a 159 milioni di ettolitri, intendendo con questa geografica EU-27 piu’ Svizzera. Sono 7m/hl in piu’ rispetto allo scorso anno, che aveva visto una produzione eccezionalmente bassa soprattutto in Germania e Est Europa.
• L’Italia e’ in decisa controtendenza rispetto alla Francia e a un dato di stabilita’ sulla Spagna.
• Visto in prospettiva “storica”, cioe’ confrontando i dati europei alle medie sui 5 anni precedenti, la produzione 2011 e’ del 7% sopra media in Francia, del 12% sotto in Italia, allineata alla media in Spagna e Germania e del 20% e piu’ sotto la media nel resto d’Europa (ma qui mancano alcuni dati).
• Tra gli altri paesi, si ravvisano dati in calo in USA, sia rispetto al 2010 che alle medie storiche (-8%), mentre l’Australia si stabilizza ormai da qualche anno tra 11 e 12 milioni di ettolitri. Ugualmente, in Argentina la rincorsa alla produzione di vino (rispetto al semiprodotto mosto) sembra essersi nel 2011 interrotta.
• Il Cile resta quindi l’unico paese dove la vendemmia 2011 e’ stata molto sopra media, si fa un numero di 10.6 milioni di ettolitri, +16% sul 2010 e +20% rispetto alla media storica.

Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>