Esportazioni di vino nel mondo – aggiornamento primo semestre 2011

nessun commento
Print Friendly, PDF & Email

Riassumiamo le esportazioni dei principali paesi produttori per il primo semestre 2011. I dati sono tratti qua e la, con l’aiuto anche di ISMEA. Purtroppo per una serie di paesi extraeuropei e’ piuttosto difficile risalire ai dati di valore. Principali considerazioni:
• In un mercato mondiale in tendenziale ripresa le esportazioni italiane guadagnano quota di mercato, soprattutto guardando ai volumi (+15% contro il trade mondiale stimato da ISMEA a +7%).
• La Francia ha esportazioni in crescita moderata a volume (5%) ma a valore cresce anche un pochino di piu’ dell’Italia (16% contro 15%).
• Tra i grandi paesi produttori, la Spagna e’ quella che sta crescendo di piu’, +20% a valore. Tuttavia e’ una crescita interamente basata sui volumi (+30%).
• E’ evidente l’impatto pesante dei rapporti di cambi che sta deprimendo le esportazioni di paesi come Cile e Australia, che hanno avuto un calo del 17% e 13% rispettivamente nei volumi esportati. Lo stesso vale per il Sud Africa (-10%).
• Gli Stati Uniti invece crescono a 2.2m/hl, +11%, raggiungendo il massimo storico delle loro esportazioni a volume (almeno credo).
• Il prezzo/mix resta il grande problema dell’export italiano: la distanza tra il nostro e quello francese e’ cresciuto rispetto a prima della crisi. Ora che la rivalutazione delle valute di alcuni paesi come Australia e Cile sembra terminata, potremmo trovarci sovraesposti a una fascia di mercato molto competitiva.

Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>