Esportazioni di spumante italiano – aggiornamento luglio 2011

nessun commento
Print Friendly, PDF & Email


Esportazioni di spumante – dati a luglio 2011:
• Per la prima volta da gennaio 2011 le esportazioni mensili crescono meno del 10%, circa il 4%. Il dato non sembra essere inficiato da particolari effetti stagionali: anche se luglio 2010 fu in crescita di quasi il 20%, un dato molto simile a quello dei mesi precedenti. Certamente Luglio e’ un mese stagionalmente molto importante (prima della pausa estiva) e crescere su mesi molto pesanti e’ piu’ difficile che crescere su mesi meno significativi.
• Il dato e’ dovuto al calo degli “altri spumanti” del 6%, cioe’ quelli che non sono ne’ Asti ne’ DOP.
• Anche per l’Asti il dato di luglio e’ debole rispetto ai mesi precedenti, +2%.
• Gli altri spumanti DOP continuano a crescere di oltre il 10% (+12% a luglio) ma nettamente meno dei mesi precedenti.
• Il dato dell’Asti e’ caratterizzato da un calo dei volumi del 7% e dalla ripresa delle esportazioni verso la Russia dopo lo stop di maggio-giugno. Vediamo se il mercato russo (ad oggi il secondo mercato per l’Asti) confermera’ la crescita oppure se i nuovi dazi avranno un impatto significativo. Dati molto negativi per l’Asti vengono invece dagli USA (-10% nei primi 7 mesi) e dal Regno Unito (-29%, nonostante il buon dato di luglio)
• Spumanti DOP. La crescita continua a essere trainata dai volumi. Mentre il prezzo-mix continua a scendere leggermente (-1% a Luglio, -3% sui 7 mesi 2011).
• Gli altri spumanti vanno male essenzialmente per un problema di prezzo mix, che scende dell’11% a luglio e del 5% sui primi 7 mesi (a 1.10 euro al kg!!!).

Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>