Esportazioni di spumante italiano – aggiornamento primo semestre 2011

nessun commento
Print Friendly, PDF & Email

Esportazioni di Spumante – primo semestre 2011.
• I dati restano molto buoni, spinti dal fortissimo incremento degli spumanti DOP (Prosecco, probabilmente) e nonostante il progressivo indebolimento dell’Asti spumante.
• Il mercato dovra’ fare i conti con la debolezza del mercato russo, dove sono state alzati i dazi doganali. I dati sono molto cattivi a partire da Maggio. A maggio le esportazioni a valore sono scese del 44%, a giugno del 47%. I dati per ora non sono visibili sui cumulati semestrali e annuali ma lo saranno molto presto.
• La questione Russia si abbattera’ sul segmento spumanti, anche se e’ presumibile che non mandera’ il mercato “in negativo”, essendo il mercato il 9% delle esportazioni totali.
• Invece, e’ probabile che il segmento dell’Asti spumante sia fortemente impattato. Come vedete dai grafici, la Russia e’ l’unico mercato che va bene per il segmento. La Russia ha rappresentato circa i due terzi della crescita totale del primo semestre per il segmento Asti Spumante: 1.8 milioni di incremento su un totale di 2.9 milioni. Nel mese di giugno, l’export e’ calato del 60%.
• Ex Russia, il segmento dell’Asti e’ cresciuto del 3% nel corso degli ultimi 12 mesi. Se la crescita resta la medesima e ipotizzando un calo del 30% dell’export russo, l’Asti spumante perderebbe circa il 3% in valore di esportazioni di qui a giugno 2012.

Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>