Mercato del vino USA: dimensione e quote di mercato per singolo stato

2 commenti
Print Friendly, PDF & Email

Fonte: OEMV su dati Vinitrac e Impact Databank
Qualche giorno fa abbiamo analizzato le quote di mercato del vino italiano in USA in base alle fasce di prezzo. Oggi guardiamo alla geografia degli USA per capire un po’ quanto vino italiano si beve e dove (tutti i dati sono basati sui volumi). Quali sono le principali conclusioni? (1) in proporzione, il vino importato in USA si beve soprattutto sulla costa est e nel centro del paese; (2) le posizioni forti del vino italiano sono in 2-3 stati, ovvero New Jersey, New York e Michigan; (3) quando si incrociano i dati sulle importazioni con quelle sulle quote di mercato, i grandi mercati del vino italiano in USA sono senza dubbio New York, California e New Jersey; (4) in linea generale, gli americani che bevono vino in modo frequente, scelgono il vino italiano nel 10% dei casi (il 36% del vino importato moltiplicato per il 27% di penetrazione delle importazioni nel mercato); (5) l’Italia e’ il numero 1 tra i prodotti importati in tutti i maggiori stati salvo che nel Maryland, dove e’ sopravanzata dal vino australiano.





Andiamo nei dati. Come vedete dai dati generali, i maggiori mercati di import del vino in USA sono New York, con 9.7m di casse da 9 litri, seguito dalla California con 8.5 milioni e dalla Florida con 7.9 milioni. Sotto questi paesi si apre una voragine per arrivare ai 5.2m di casse del Texas e ai 5 milioni di casse del New Jersey, una delle roccaforti del vino italiano in USA. Gli americani bevono vino americano nel 73% dei casi, mentre scelgono quello importato il 27% delle volte. Non c’e’ da stupirsi che lo stato piu’ esterofilo sia DC con il 41% di vino importato, cioe’ la citta’ di Washington, dove probabilmente risiedono la % maggiore di stranieri. Ugualmente, non c’e’ da stupirsi che lo stato piu’ “autoctono” sia la California dove la maggior parte del vino USA e’ prodotto, con il 17% soltanto di vino importato.

 

Veniamo alle quote di mercato per paese. L’Italia spadroneggia tra i wine drinker con il 36% del vion importato (abbiamo detto = 10% del vino totale tra i regular wine drinkers). Viene poi l’Australia con il 21% e la Francia con il 14%. Quarto il Cile con il 9%. Le quote di mercato piu’ significative sono nel New Jersey con il 59% del vino importato, poi il Michigan con il 43%, New York con il 40%. I punti di forza del vino australiano sono invece in New Hampshire (34% alla pari dell’Italia), in Maryland (31% contro il 28% dell’Italia) e in Virginia-Florida (27-28%, subito dietro gli italiani). I francesi invece sono forti in California (20% dei volumi importati) e a DC (16%).


Da queste “moltiplicazioni” tra fonti diverse potete quindi avere un quadro di quanto vino italiano si vende circa nei vari stati USA. Quasi 4m di casse nello stato di New York, quasi 3m in California e New Jersey, poi 2.6m in Florida.
E con questo anche le quote di mercato sul totale del vino bevuto dai regular wine drinkers: il 21% del vino in New Jersey e’ italiano, il 17% di quello dello stato di New York e il 14% del Michigan. Il valore piu’ basso e’ il 6% della California, dove comunque l’Italia resta il principale importatore.

Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

2 Commenti su “Mercato del vino USA: dimensione e quote di mercato per singolo stato”

  • Alessia87

    Salve,
    vorrei chiederLe gentilmente se potesse aggiornare questo pagina in maniera tale da andare a visualizzare le immagini con i dati presenti nell’interessantissimo articolo.
    La ringrazio

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>