Veneto – produzione di vini DOC e DOCG – aggiornamento 2008

nessun commento
Print Friendly, PDF & Email


Il viaggio tra le denominazioni continua in Veneto, dove la produzione DOC/DOCG e’ secondo Federdoc diminuita del 6% nel 2008 rispetto al 2007 ed e’ stata del 3% inferiore alla media 2006-08. Il Veneto resta una regione piu’ orientata verso i vini IGT che non i DOC, con un 30% scarso del totale prodotto contro il 60% dei vini IGT. Second ISTAT pero’ nel corso del 2009 le cose sarebbero cambiate, con un balzo della produzione DOC a quasi 3m/hl (dai 2.4 milioni del 2008) e un peso che dal 30% supererebbe il 35%. Vedremo se Federdoc sara’ d’accordo.




Dunque, in Veneto si contano 27 denominazioni, con 58782 aziende iscritte e 70743 ettari iscritti all’albo, secondo Federdoc. Di queste sembrerebbe che soltanto 22740 abbiano invece denunciato una produzione, con soltanto 27835 ettari che produrrebbero 3.5 milioni di quintali di uva e 2.4 milioni di ettolitri di vino. Se guardate nella tabella i dati sulle superfici di Lison Pramaggiore, anche voi potreste maturare qualche dubbio su come siano costruiti questi dati (nello specifico di questa DOC, la produzione di 76mila ettolitri si confronta con superfici denunciate di 76 ettari).

Se andiamo nel dettaglio delle DOC possiamo identificare le principali aree dove la produzione e’ calata: il Soave resta la prima DOC ma scende del 10% a 514mila ettolitri, il Bardolino scende dell’11% a 233mila hl e la DOC Piave scende del 9% a 122mila ettolitri. 100mila dei 140mila ettolitri perduti sono in queste tre deonominazioni, ma sono anche in calo Lison Pramaggiore (-27% a 77mila hl), Vicenza e Gambellara. Tra le grandi DOC sono in progresso Conegliano Valdobbiadene (+9% a 432mila ettolitri), supportato da una costante crescita delle superfici denunciate, ormai prossime ai 5000 ettari. Lo stesso vale per la Valpolicella, dove la produzione raggiunge i 425mila ettolitri, terza nella classifica regionale, +7%, in questo caso nonostante un calo delle superfici denunciate da 6500 a 6000 ettari.

All’interno della DOC Valpolicella ci soffermiamo sull’Amarone, di cui non abbiamo numeri in ettolitri ma soltanto in ettari. Nel 2008 gli ettari denunciati per l’Amarone sono calati dopo anni di continua crescita, da 1365 a 1202 ettari. Sia l’Amarone che l’Amarone classico perdono ettari, mentre continua a guadagnarne un pochino l’Amarone Valpantena.

Vi lascio con le tabelle e i grafici.


Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>