Puglia – produzione di vino – aggiornamento 2009

8 commenti
Print Friendly, PDF & Email


Considerazioni chiave:
– La Puglia mostra un calo significativo della produzione, delle superfici vitate e del valore della produzione vinicola nel 2009. Il settore del vino sta chiaramente regredendo nella regione, fortunatamente mantenendo la produzione ad alto valore aggiunto.
– La produzione scende del 15% nel 2009, dell’8% annuo sugli ultimi 5 anni e si pone il 14% al di sotto della media degli ultimi 5 anni. In provincia di Brindisi la produzione e’ nel 2009 meno la meta’ del 2005, a Bari e’ scesa del 30%.
– Le superfici vitate scendono del 2.5% a 100mila ettari. Il calo sui 5 anni e’ di poco superiore all’1% annuo, cioe’ circa 5000 ettari persi in 5 anni.
– Bianchi contro rossi. La produzione si sta muovendo verso I vini bianchi che sono giunti al 43% della produzione totale contro il 38% del 2005. I vini rossi sono scesi dal 58% al 50% in 5 anni, mentre la produzione di mosto e’ passata dal 3% al 6% della produzione totale.
– Meno vini da tavola, piu’ vini IGT per ora. La riduzione delle superfici vitate sembra essere orientata correttamente verso una riduzione dei vini da tavola.
– Il valore della produzione vitivinicola scende di ben il 23% nel 2009 contro il -12% dell’Italia. Notate come il valore della produzione di vino sia marginale rispetto a quello della viticoltura: la Puglia resta una regione focalizzata sulla produzione di uva da tavola.









Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

8 Commenti su “Puglia – produzione di vino – aggiornamento 2009”

  • Bruno

    Caro Bacca,

    Ho cercato senza trovarli i dati relativi alla produzione delle singole denominazioni in Puglia nel 2008. Ne prevedi l’inserimento o le statistiche disponibili sono troppo lacunose? Sul sito federdoc i dati più aggiornati risalgono alla vendemmia 2006.

    Dimenticavo: trovo il tuo blog estremamente preciso e interessante per un appassionato di vini.

    Grazie,

    Ciao
    Bruno

  • bacca

    Ciao Bruno e scusami per il ritardo nella risposta. Ti mando via mail i dati 2008 della Puglia che non ho pubblicato… non mi ricordo bene come mai non li ho pubblicati. Se li riguardo ora pero’, vedo che erano talmente tanto strani che penso di aver steso un velo pietoso…

    bacca

  • Bruno

    Ciao Bacca,

    Ti ringrazio per i dati che mi hai trasmesso. I dati, almeno quelli disponibili, sono effettivamente poco congruenti; in particolare, come tu stesso avevi segnalato in passato, quelli relativi al Primitivo di Manduria che passa negli ultimi anni da 37k hl a 57 a 12 e poi nel 2008 a 107 k hl, con variazioni molto meno significative delle superfici denunciate. Mai vista in una denominazione sbalzi così enormi negli hl prodotti. Pensi sia dovuto a denunce incomplete da parte dei produttori, a errata elaborazione dei dati da parte di chi li riceve oppure situazioni climatiche che influiscono sulla resa per ettaro? Oppure ancora i viticoltori per esigenze commerciali decidono di non rivendicare per la DO le uve ricavate dai vigneti iscritti preferndo usarle per IGT VDT?

    Anche la riduzione della doc SALICE SALENTINO nel 2008 si riduce di oltre la metà e valgono le stesse perplessità esposte sopra.

    A parte queste stranezze macroscopiche, mi dispiace notare in generale un declino nelle quantità prodotte per le altre principali DO pugliesi, CASTEL DEL MONTE e SAN SEVERO. Spero che sia almeno in aumento la qualità.

    ps Condivido in pieno la tua posizione sull’opportunità di ridurre il numero delle DO per promuovere solo quelle che davvero esprimono la specificità di un territorio e hanno una visibiltà sul mercato.

    Grazie,

    Ciao

    Bruno

  • Margaret

    Hey Bacca,
    Your blog is awesome, but where are these numbers coming from? The official region site doesn’t seem to have this… is it ISTAT?
    Thanks

    MR

  • bacca

    Ciao Margaret,
    you got it right. This is ISTAT data, and specifically the agricultural site called agri.istat.it. You should look into “navigazione dati” and then into “coltivazioni legnose” and then you get to “vite e vino”.
    Good luck… if you need xls based date just let me know, I would be happy to send it over to you.

    bacca

    PS in a few days we should have 2010 update, so it might be wise to wait a while…

  • Bruno

    Sono appena uscite i dati aggiornati di FEDERDOC. Come al solito, per alcune regioni i dati sono lacunosi.
    Un saluto a tutti,

    Bruno

  • bacca

    Come gia’ capitato si sono dimenticati del Marsala in Sicilia e hanno continuato imperterriti a fare il totale della Sicilia cui manca la DOC principale. Detto che si tratta di una fonte di dati gratuiti, io non capisco come si possa continuare a operare in questo modo e a calcolare il totale DOC sicilia e dividerlo per la produzione totale, quando si sa benissimo che si tratta di un dato molto sbagliato…
    …non conosco il latino ma c’era un bel detto sullo sbagliare e sul perseverare…

    bacca

  • Bruno

    “errare humanum est, perseverare autem diabolicum” è propro il caso di dirlo! Oltre i dati sul marsale, che dovrebbero impattare per circa hl 100.000,00, mancano tutti quelli delle DO delle provincie di Palermo, Trapani e Siracusa

    In sostanza i dati sulla Sicilia sono talmente lacunosi da essere inutilizzabili per un’analisi sulla produzione di VQPRD a livello regionale.

    Un saluto a tutti!

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>