Giappone: importazioni di vino e quote di mercato – aggiornamento 2008

nessun commento
Print Friendly, PDF & Email

Riprendiamo il discorso sul vino in Giappone con le statistiche sulle importazioni di vino imbottigliato, sfuso e di spumanti relative al triennio 2006-2008. Le principali conclusioni sono le seguenti: (1) il mercato dei vini importati nel 2007/08 cresce a valore del 6-7% mentre a volumi del 2% circa; (2) la Francia domina ma con quote di mercato in deterioramento evidente; (3) il vino italiano e’ n.2 sugli imbottigliati con quote in crescita; (4) nel segmento degli spumanti si cresce ma sorprendentemente nel 2007 siamo stati superati dagli spagnoli.


giappone import 1

Il mercato giapponese, come notato nel post precedente, e’ un mercato dove il prezzo-mix sta andando molto bene, mentre i volumi sono stabili o in leggera crescita (dopo qualche anno di calo). Le statistiche sul 2008 indicano che il Giappone ha importato 1.7m/hl di vino nel 2008, contro 1.65m/hl nei due anni precedenti. Di questo, circa 1.3m/hl sono di vino fermo imbottigliato, oltre a 0.2m/hl ciascuno per le categorie di vino sfuso e spumante. Proprio il vino sfuso ha visto un balzo significativo di volumi nel 2008 (+46%) che spiega di fatto l’incremento del totale importato.



giappone import 2

Le statistiche sui valori sono molto piu’ positive, dato che il prezzo mix e’ salito del 7% nel 2007 e del 3% nel 2008. Abbiamo quindi un mercato in crescita del 6-7% annuo, del valore di circa USD1.3 miliardi. Il vino sfuso e’ importato a USD1 al litro, quello imbottigliato a USD7, mentre per gli spumanti siamo a un valore al litro di USD17, interamente guidato dallo Champagne.

giappone import 3

Vino imbottigliato. Passiamo alle posizioni competitive, dicendo subito che il vino francese la fa da padrone sia sui vini imbottigliati che sugli spumanti, mentre il mercato del vino sfuso e’ dominato dai vini del nuovo mondo. Diciamo subito che il vino italiano sta guadagnando quota di mercato nel vino imbottigliato, mentre e’ stabile in leggero guadagno per spumanti e vini sfusi. Nel segmento dei vini imbottigliati la Francia si prende quasi il 60% del mercato, con l’Italia al secondo posto con il 15%. 524 milioni di dollari per 510mila ettolitri (cioe’ 10 dollari al litro), contro i nostri 134 milioni di euro per 234mila ettolitri (5.7 dollari al litro). I francesi hanno pero’ perso il 3% di quota di mercato nel giro di due anni. Di questo l’1% lo hanno raccolto gli italiani, l’1.5% se lo sono preso i cileni (ora n.4 dopo gli USA con il 5% del mercato). Ci sono nazioni in forte crescita come la Spagna che potrebbero emergere nei prossimi anni.

giappone import 4

Spumanti. Qui il dominio della Francia non si discute, con l’80% del mercato a valore e il 45% del mercato a volume. Pero’ anche in questo caso la Francia perde posizioni: due anni fa stava all’83% di quota. La sorpresa e’ che gli spumanti italiani sono, seppur di poco dietro a quelli spagnoli: 19% contro 22% nei volumi, 7.4% contro 8.2% nei valori. Lato negativo: due anni fa i volumi e valori italiani erano chiaramente superiore a quelli spagnoli. Lato positivo: si tratta pur sempre di numeri che mostrano una forte crescita (da 23 milioni a 29 milioni di dollari di export nel giro di due anni).

giappone import 5

Vino sfuso. Nel vino sfuso semplicemente dominano i cileni con il 32% del mercato, seguiti dagli americani con il 20% e dagli argentini con il 29%. L’Italia con il 6% e’ il numero 6 del mercato. Ma di questo non ci dispiace.


giappone import 6

Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>