Jean Jean – risultati e analisi di bilancio 2008

nessun commento
Print Friendly, PDF & Email


jeanjean2008-1

Lo scorso anno abbiamo presentato Jean Jean, un’azienda vinicola originaria del Languedoc, che si sta rapidamente espandendo in altre regioni vinicole francesi. Le particolarita’ di Jean Jean erano un piano di espansione molto rapida basato su acquisizioni di nuove tenute facendo leva su una produzione orientata alle AOC (che nel 2008 hanno raggiunto il 54% delle vendite, vedere torte alla fine del post) e alle vendite alla grande distribuzione organizzata (44%) che sono state il motore di crescita del gruppo nel 2008. Ci chiedevamo se Jean Jean fosse riuscita a raggiungere i suoi obiettivi di fatturato (EUR250m di fatturato nel 2012 rispetto a EUR174m nel 2008): sicuramente da questo punto di vista e’ sulla buona strada. Il problema e’ semmai legato agli utili che sono scesi in modo deciso nel 2008 nonostante il +12% delle vendite e alla struttura finanziaria, che come numerose altre aziende vinicole mostra un deterioramento significativo.


jeanjean2008-table


Il fatturato cresce del 12% a EUR174m, dopo che nel primo semestre aveva registrato un +17%. Il motore di crescita e’ la grande distribuzione, che nel 2008 e’ cresciuta del 20%, con le altre vendite francesi stabili e le esportazioni a +6%. Il gruppo si sta gradualmente spostando sulle altre zone francesi, con il Languedoc che scende al 54% delle vendite e il Rhone al 17%, mentre la focalizzazione sui vini AOC sta aumentando, passando dal 41% al 54% delle vendite.

jeanjean2008-2
jeanjean2008-3

Se le vendite salgono e il gruppo si avvicina ai suoi obiettivi di medio termine, gli utili non viaggiano nella medesima direzione. L’utile operativo si riprende grazie alle minori svalutazioni e ammortamenti, ma il margine operativo lordo mostra un netto deterioramento, passando da EUR27m a EUR10m, con un margine percentuale che si muove dal 18% al 6%. I maggiori oneri finanziari e la mancanza di plusvalenze determinano poi il calo dell’utile a EUR1.2m, poco sopra il punto di pareggio.


jeanjean2008-4

La struttura finanziaria si sta deteriorando in modo significativo: il patrimonio netto e’ stabile a EUR28m mentre il debito passa da EUR48m a EUR56m a causa delle continue acquisizioni e investimenti per far crescere il fatturato. Ne derivano dei rapporti di indebitamento piuttosto elevati con un rapporto debito su MOL che si muove da 1.8x a 5.5x e un rapporto tra debito e patrimonio che passa da 1.7x a 2x.

jeanjean2008-5

Torniamo al dilemma iniziale: ce la fara’ Jean Jean? Probabilmente il fatturato si muove nella direzione corretta ma se gli utili restano cosi’ bassi la sua capacita’ di investimento sara’ chiaramente influenzata negativamente. Bisogna vedere nel 2009 che cosa succede: se le acquisizioni danno i risultati sperati e’ ancora possibile raggiungere i 200m di fatturato obiettivo del 2010, altrimenti e’ chiaro che la crescita organica non potra’ aiutare il gruppo almeno per i prossimi 2 anni.

jeanjean2008-6
jeanjean2008-7
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>