Esportazioni di vino italiano – aggiornamento ottobre 2008

nessun commento

Le esportazioni di vino italiano hanno segnato il passo a Ottobre, con un calo del 2.3% a EUR366m, di cui l’1.6% dovuto ai volumi e il restante 0.7% al prezzo mix. Questa volta, e per la prima volta, la peggior categoria e’ pero’ quella degli spumanti. Questo dato va preso con il dovuto peso, perche’ ottobre e’ il mese piu’ importante dell’anno per le esportazioni di spumante (insieme a Novembre, generalmente). Il ritmo di crescita dell’export sta dunque rallentando: a livello annuo siamo ora a +4.4% in valore con un -7% in volume. Analizzando i dati generali delle esportazioni italiane, il vino rappresenta comunque una specie di oasi felice (o meno infelice) di molte altre categorie che vedono dei cali annui gia’ nell’ordine della doppia cifra. Cosa succedera’ nei prossimi mesi? La svalutazione della sterlina avra’ chiaramente effetti deleteri sulle esportazioni di spumante, mentre il rimbalzo del dollaro aiutera i vini imbottigliati a tenere. E’ quindi prevedibile che il +22% che gli spumanti segnano nei 12 mesi a Ottobre somigliera’ piu’ a un +15/16%. Si trattera’ pur sempre di un anno da ricordare, ma indubbiamente si entrera’ nel 2009 con uno spirito un po’ diverso.


[TABLE=109]

Exports of Italian wine slightly declined in October, posting a decrease of 2.3% to EUR366m, including -1.6% for volumes and the remaining -0.7% for the price mix. This time, for the first time, the worst category was that of sparkling wines. This weak performance is important, because October is the most important month of the year for exports of sparkling wine (along with November, generally). The pace of total wine export growth is slowing: on a 12 months basis we are now a year +4.4% in value with a -7% in volume. By analyzing the general data of Italian exports, wine represents still an exception since for many other products the declines are already in the double digit range. What will happen in the coming months? The devaluation of the UK pound will clearly impact the exports of sparkling wine, while the rebound in the dollar will help the bottled wines. I would therefore expect that the +22% that sparkling wines marked in 12 months to October could become +15/16% by year end. It will still be a year to remember, but it certainly means that the entry into 2009 is quite slow.


export-ottobre-2008-1.jpg

I tre grafici classici ci danno un’idea visiva di quello che sta succedendo. Il valore delle esportazioni sta veleggiando sulla soglia dei EUR3.6bn e da ormai 4-5 mesi le variazioni mensili positive si alternano con quelle negative. I volumi esportati sono sempre con il segno negativo (da circa un anno con un paio di eccezioni) ma i cali su base mensile cominciano ad essere meno evidenti, anzi negli ultimi due mesi i volumi hanno fatto +7% e -2%. Ci stiamo quindi stabilizzando tra 17.7 e 17.8 milioni di ettolitri annui.
The three graphs give us a classic vision of what is happening. The value of exports is stable is on the threshold of EUR3.6bn and it is now 4-5 months that the positive sign alternates with the negative one. The volumes are still going down (for about a year with a few exceptions) but the losses on a monthly basis are starting to be less evident, with the last 2 months at +7% and -2%. We are stabilizing between 17.7 and 17.8 million hectoliters annually.

export-ottobre-2008-2-bis.jpg

Il dato nuovo degli ultimi mesi e’ invece il rallentamento degli spumanti, che ha essenzialmente origine in una forte riduzione del prezzo medio di esportazione. I volumi continuano a progredire e siamo ormai a 1.4 milioni di ettolitri, ma i prezzi cedono in modo inaspettatamente brusco: su base annua si e’ passati da un prezzo medio di esportazione di EUR3.5 al litro a EUR3.2. E il tutto e’ successo in un trimestre. Questo calo va ricercato nel forte rallentamento del Regno Unito, dove i volumi mensili sono giu’ del 15-20% rispetto allo scorso anno ma dove, soprattutto, le esportazioni soffrono del pesante indebolimento della sterlina. The new figure in recent months is instead the slow down of the sparkling wines, which essentially originates from a sharp reduction in the average price of exports. Volumes continue to go up and we are now at 1.4 million hectoliters, but prices fell so unexpectedly and so sharply: on an annual basis they moved from EUR3.5 to EUR3.2 per liter. And this happened all in a quarter. This decline lies in the sharp slowdown in the United Kingdom, where the volumes are down 15-20% on a monthly basis compared to last year, but where, in particular, exports of are suffering the weakening of the pound.


export-ottobre-2008-3.jpg

La spina dorsale delle esportazioni, il vino fermo imbottigliato, continua invece a tenere (-0.7% a ottobre), grazie all’ottima performance dei mercati europei (Germania e Regno Unito tengono con delle crescite annue del 4% circa) che compensa il rallentamento deciso del mercato americano, dove le esportazioni calano ora su base annua del 7%, tutto dovuto a un effetto volume. Stanno invece rallentando in modo piuttosto chiaro alcuni mercati secondari ma pur sempre importanti come il Canada (+3% su base annua), la Svizzera (+5% ma fino a 3 mesi fa sopra il 10% di crescita), i paesi nordici e il Giappone (ora a -2%).
The backbone of exports, the still wine bottled continued to hold (-0.7% in October), thanks to the excellent performance of European markets (Germany and the United Kingdom are up around 4%), which compensates for the slowdown on the American market, where exports fell by 7%, all due to a volume effect. They are instead slowing quite clearly in some markets such as Canada (up 3% on an annual basis), Switzerland (+5% but up to 3 months ago it was +10%), the Nordic countries and Japan (-2% now).


export-ottobre-2008-4.jpg

I vini sfusi sono invece stati la miglior categoria. I volumi sono sempre in calo (-17% a 5.4 milioni di ettolitri su base annua), ma il prezzo medio di vendita fa un +30%. The bulk wines have been the best category. The volumes are declining (-17% to 5.4 million hectoliters on an annual basis), but the average selling price is +30%.

export-ottobre-2008-5.jpg
Print Friendly, PDF & Email
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>