Sondaggio Gallup: torna di moda la birra a spese del vino?

3 commenti

Fonte: Gallup
Pubblichiamo oggi un post su un sondaggio piuttosto curioso che Gallup ha messo a punto (circa 1000 interviste telefoniche, di cui circa 650 dichiarano di bere alcolici) e che ormai traccia da diversi anni sulle abitudini dei bevitori americani. Le conclusioni sono due: (1) il vino e’ la bevanda prediletta degli ultra 50enni; (2) il vino e’ la bevanda prediletta delle donne. Dobbiamo derivare un quadro negativo per il mercato del vino americano? Io penso di no. Ci sono due cose in USA che trainano forte questo settore: le tendenze demografiche (cioe’ la popolazione cresce) e l’”upselling” cioe’ la tendenza di miglioramento del mix di prodotti.


galluppoll1.jpg

We publish today a post on a rather curious poll that Gallup has developed and has now tracked for several years on the habits of American drinkers. The conclusions are: (1) wine is the favorite drink of over-50 years old drinkers, (2) wine is the favorite drink of women. We must derive a negative picture for the U.S. wine market? I don’t think so. There are two things that are sustaining the U.S. wine market: strong demographic trends (ie population grows) and upselling towards premium products.

Il primo grafico e’ relativo alla domanda su quale tipo di bevanda e’ bevuto piu’ frequente. Come vedete le risposte a favore del vino sembrano “indietreggiare”, passando da un picco del 36% del 2005 al valore corrente del 31%. Di piu’, la birra sembra aver preso piede dopo diversi anni di declino che la avevano addirittura portata a finire sotto il vino proprio nel 2005. The first chart shows the answer by anybody to the question of what kind of drink are you drinking more frequently. As you can see the answers “wine” are retreating from a peak of 36% in 2005 to the current value of 31%. More, beer seems to have taken hold after several years of decline that had increased to even finish in the wine in 2005.


galluppoll2.jpg

Ma come si suddivide questo 31% tra i consumatori USA? La segmentazione per fascia di eta’ ci dice quello che gia’ in altre occasioni abbiamo visto: i giovani prediligono i superalcolici al vino. Cosi’ il secondo grafico che stringe il campione ai consumatori giovani, vi mostra come il vino sia la bevanda che piace di meno, solo al 19% del campione, sostanzialmente i medesimo valore di 10 anni fa. Invece si stanno facendo strada i superalcolici che passano dal 13% al 33%, a discapito della birra: nel 1994 era la bevanda preferita dal 71% dei giovani americani, ora sembra esserlo solo per il 45%. But how this 31% is split among U.S. consumers? The segmentation for age tells us what we already said in other occasions: young people prefer spirits to wine. So, the second chart narrows the sample to young consumers and shows how the wine is the drink they like less, only 19% of the sample, essentially the same value of 10 years ago. Instead, spirits passed from 13% to 33%, to the detriment of beer which in 1994 was the preferred beverage from 71% of young Americans, and now seems to be only 45%.

galluppoll4.jpg

L’indice di gradimento del vino sembra salire con l’aumento dell’eta’. Per il 43% dei 50enni, il vino e’ ancora la bevanda preferita, di nuovo leggermente in calo rispetto ai valori di qualche anno fa (46%), ma pur sembre molto al di la’ sia della birra (33%) che dei superalcolici (18%). Tutto sommato un posizionamento piuttosto solido. The index of approval of wine seems to rise with increasing age. For 43% of people over 50 years-old, wine is still the preferred drink, again slightly down compared to a few years ago (46%), but well ahead of beer (33%) and spirits (18%). All in all a pretty solid position.


galluppoll5.jpg

Ma il consumo di vino in USA ha anche una forte caratterizzazione femminile. Mentre gli uomini preferiscono la birra (56%), le donne sono principalmente bevitrici di vino (54%). Dal punto di vista del marketing questo e’ un aspetto particolarmente importante da considerare. Se, per esempio, prendete il sito Wine Opinions, vi accorgerete che il campione che partecipa a questo sito di sondaggi e’ principalmente costituito da donne. But wine consumption in the U.S. also has a strong female character. While men prefer beer (56%), women are mainly wine drinkers (54%). In terms of marketing this is a particularly important aspect to consider. For example, you can now better understand why Wine Opinions site, you will find that the sample participating in its surveys is mainly made up of women …

Print Friendly, PDF & Email
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

3 Commenti su “Sondaggio Gallup: torna di moda la birra a spese del vino?”

  • Paulo

    Caro Michelangelo, mi ha molto onorato con la vostra visita e ora voglio con te: qual è il vino italiano di vostra scelta. Ricorda che sto utilizzando la traduzione di Google (portoghese – italiano). Dove si possono trovare tante statistiche? Si lavora nel marketing?

    Paulo Queiroz

  • Paulo

    Caro Michelangelo, mi ha molto onorato con la vostra visita e ora voglio con te: qual è il vino italiano di vostra scelta. Ricorda che sto utilizzando la traduzione di Google (portoghese – italiano). Dove si possono trovare tante statistiche? Si lavora nel marketing?

  • Marco Baccaglio

    Dear Paulo,
    thanks for your visit. The statistics you find on the blog are all public information, either released by wineries or by public entities such as statistical offices. I try to keep track of what they publish and, strangely enough, to put their analysis one after the other, deriving some trends which are however not visible.
    About the best Italian wine… you know, I am from Piedmont, so my answer is Barolo or Barbaresco. But on this the consensus is not so tight…

    kind regards

    bacca

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>