Bordeaux – superfici, produzione e mercato, aggiornamento 2007

1 commento

Dopo aver aggiornato le statistiche sulla Borgogna, guardiamo un po’ i numeri di Bordeaux. Diciamo subito che i dati a disposizione sono molto meno dettagliati, nonostante la richiesta fatta al sito www.bordeaux.com (e la loro solerte risposta). A differenza della Borgogna, possiamo dire che la produzione di vino di Bordeaux, per quanto predominante come volumi e valori di vendita e in leggero declino da ormai qualche anno. Il quadro si completa con un calo delle esportazioni, che e’ stato soltanto interrotto nel corso del 2007, e una distribuzione al dettaglio in Francia con una componente molto forte di supermercati e hard discounts.


bordeaux-2007-01.jpg

Once have updated statistics on Burgundy, we take a look to numbers of Bordeaux wines. We must say that the data available is far less detailed, despite a request made to the site www.bordeaux.com (and despite their diligent response). Unlike Burgundy, the production of wine from Bordeaux, dominant in terms of volumes and values of sales, is slightly declining for the past few years. The picture is completed by a fall in exports, that was only partially recovered during 2007, and a retail distribution in France with a very strong exposure to supermarkets and hard discounts.

bordeaux-2007-1.jpg

Partiamo con i numeri di produzione e superfici. A Bordeaux la produzione 2007 e’ stata di 5.7m/hl, in calo di 0.2m/hl dal livello di 5.9m del 2006 (e di 6m/hl del 2005). Questa riduzione della produzione di Bordeaux si accompagna a un costante calo delle superfici vitate, da circa 123000ha a 120000hl tra il 2005 e il 2007. Nonostante questo, il valore della produzione e’ cresciuto, passando da EUR3.26bn nel 2006 a EUR3.4bn nel 2007. We start with production and areas. In Bordeaux area in 2007 the production topped 5.7m/hl, down by 0.2m/hl vs. the level of 5.9m in 2006 (and 6m/hl 2005). This reduction in the production of Bordeaux is accompanied by a continued decline in growing areas, from about 123000ha to 120000hl between 2005 and 2007. Despite this, the value of production grew from EUR3.26bn in 2006 EUR3.4bn in 2007.


bordeaux-2007-2.jpg

La suddivisione delle vendite di Bordeaux mostrano la predominanza delle vendite in Francia (solo il 33% di esportazioni, contro il 54% circa per la Borgogna) e il ruolo molto significativo della grande distribuzione (28% delle vendite) e dei discount (10%). I due canali messi insieme fanno quasi il 39% delle vendite di Bordeaux contro soltanto il 21% della Borgogna. The breakdown of sales of Bordeaux show the predominance of the French market (only 33% of exports, against 54% for Burgundy) and the significant role of large retailers (28% of sales) and hard discount (10% ). The two channels put together are almost 39% of sales of Bordeaux as opposed to only 21% of Burgundy.

bordeaux-02.jpg

Il prezzo medio di vendita per canale mostra come le esportazioni di Bordeaux abbiano un prezzo medio molto elevato rispetto al consumo interno. La differenza tra i 7.2EUR/litro dei quasi 2m/hl che sono esportati e i 5.1-5.6EUR/litro delle vendite francesi (che cubano i restanti 3.7m/hl) e’ del 30% circa. Come accade per l’Italia la grande distribuzione riesce poi a spuntare dei prezzi mediamente migliori rispetto agli altri canali di vendita domestici. The average selling price per channel shows that exports of Bordeaux have an average price much higher than domestic consumption. The difference between 7.2EUR/l of the 2m/hl that exported and the 5.1-5.6EUR/l of French consumption (which represent the remaining 3.7m/hl) is around 30%. Similarly to Italy, large retailers are showing better average prices than other domestic sales channels.

bordeaux-03.jpg

Passiamo alle esportazioni. Come vedete dal grafico originale fornito dal sito, le esportazioni hanno toccato un picco nel 1998 e sono poi scese quasi ininterrottamente fino al 2004 per stabilizzarsi e recuperare un pochino nel 2007. I numeri restano piuttosto impressionanti: le esportazioni totali sono state nel 2007 1.9m/hl. Come vedete la principale causa del calo delle esportazioni e’ l’Europa, dove va notato il calo del mercato tedesco (da 470k/hl al picco a circa 350k/hl) e di quello olandese (da 250k/hl a 100k/hl). Dove recuperano le esportazioni? Leggermente in crescita in USA (nonostante il crollo del 2004 per la famosa campagna anti-Francia, costata circa 50k/hl che sono stati recuperati nel 2005-07), molto bene i nuovi mercati come la Russia (30k/hl), la Cina (42k/hl) e il Giappone (137k/hl).
Exports. As you can see from the chart provided by the site, exports reached a peak in 1998 and then fell almost continuously until 2004 to stabilize and recover slightly in 2007. The numbers are quite impressive: the total exports in 2007 were 1.9m/hl. As you can see the main cause of the decline in exports was Europe, where it should be noted the decline in the German market (from 470k/hl at the peak at about 350k/hl) and the Netherlands (from 250k/hl a 100k/hl). Where are exports growing? They are slightly increasing in the U.S. (despite the fall of 2004 for the famous anti-France campaign, nearly 50k/hl that were recovered in 2005-07), very well in new markets like Russia (30k/hl), China (42k/hl) and Japan (137k/hl).

Print Friendly, PDF & Email
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

1 Commento su “Bordeaux – superfici, produzione e mercato, aggiornamento 2007”

  • Simone Giani

    Mi piacerebbe vedere le stesse figure pubblicate sopra per il Bordeaux, ma per i decenni precedenti, cioe’ dal 1960 al 1970, al 1980, al 1990.
    Grazie e cordiali saluti,
    S.Giani.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>