Germania – mercato e consumi di vino – aggiornamento 2006

nessun commento

Aggiorniamo oggi i dati relativamente al mercato tedesco del vino al 2006 che abbiamo pubblicato a gennaio scorso relativamente al 2005. , sempre utilizzando i dati dell’istituto tedesco del vino. Il mercato resta molto interessante: come vedremo, i consumi pro-capite sono costanti in un contesto di mercato di contrazione dei consumi. La tendenza al calo in termini di valore del prodotto vino e’ confermata anche nel 2006, ma il vino si comporta meglio della birra, per esempio. Unica nota forse meno positiva per il nostro vino (che peraltro sembra anche sempre piu’ relegato nella categoria dei vini a basso prezzo) e’ che sembra esserci una leggera tendenza positiva per i vini locali, con un consumo di vini importati ormai stabile da diverso tempo.


germ06-1.jpg

We update today details of the German wine market to 2006, which we published in January (for 2005), using the data of the German wine institute . The market remains very interesting: as we will see, consumption per capita are constant in a market where spirits consumption is slightly declining. The downward trend in terms of product value of wine was nearly maintained in 2006, while beer, for example showed a steeper decline. Maybe, the less positive note for our wine (which also seems even more and more relegated to the category of low-priced wines) is that it seems to appear a slight positive trend for local wines, with an annual consumption of imported wines stabilizing at around 11 liters per head.

Il primo grafico e’ “nuovo”, nel senso che ho cercato di elaborare il mercato del vino tedesco (circa 19.6m/hl per un valore di EUR3.2bn in termini di vendite) in termini di canale di vendita. Quella che vedete e’ l’evoluzione degli ultimi 3 anni, anche se forse e’ piu’ interessante osservare come e’ strutturato. Dunque, dei 19.6m/hl si parte col dire che 3m/hl sono spumanti (rispetto a 3.4m/hl del 2000). Poi ci sono i vini fermi, che sono inclusi nel grafico. Di questi, circa 3m/hl sono venduti dal canale ontrade (cioe’ Horeca), mentre il restante 13.6m/hl va viene venduto per un consumo domestico (offtrade). Come potete vedere c’e una bella fetta (in crescita) di vendite dirette a 2.4m/hl, e un ruolo molto importante dei discount (tra Aldi e gli altri si arriva a 6.2m/hl). Le enoteche smerciano leggermente meno di 1m/hl, mentre la grande distribuzione e’ calata nel 2006 sotto i 3m/hl.
The first chart is “new” in the sense that I tried to show you the structure the market for German wine (about 19.6m/hl for a value of EUR3.2bn in terms of sales) in terms of sales channel. What you see is the evolution of the last 3 years, although perhaps it is more interesting to observe how it is structured. So, from 19.6m/hl we take away 3m/hl which are sparkling (compared to 3.4m/hl 2000). Then there are the still wines, which are included in the chart (16.6m/hl). Of these, about 3m/hl are sold ontrade, while the remainder (13.6m/hl) is offtrade. As you can see there is a fair share (growing) of direct sales of 2.4m/hl, and a very important role of discount (between Aldi and others the total is 6.2m/hl). The wine shops sell slightly less than 1m/hl, while large retailers dropped in 2006 under 3m/hl.

germ06-2.jpg

Passiamo allo stato di salute del mercato. Dicevamo che i consumi pro-capite sono sostanzialmente stabili, con un leggero miglioramento per il vino che passa da un 19.9 a 20.1 litri/anno e la birra, che va da 115.2 a 116. Sono dati che ormai non mostrano grandi oscillazioni. I tedesci sono stabili intorno a 145-145 litri di alcolici, 9 litri in meno del 2000 (154 litri).
Let see how the market is performing. Consumption per capita are essentially stable, with a slight improvement for wine that passed from 19.9 to 20.1 litres per year and beer, which moved from 115.2 to 116. Data does not show major fluctuations. The German consumption of spirits are stable around 145-145 litres, 9 litres less than in 2000 (154 litres).


germ06-3.jpg

L’evoluzione del mercato e’ negativa quando si guarda al valore: mentre il consumo totale passa da 19.3m/hl a 19.6m/hl, il valore del mercato scende da EUR3.3bn a EUR3.2bn. Si tratta di un declino molto leggero e costante (e’ cominciato nel 2003), e pur sempre minore di quello fatto registrare dalla birra (ormai distaccata dal vino a EUR3.0bn). Questa tendenza “deflazionistica” e’ anche ben visibile dall’andamento delle esportazioni italiane in Germania (che rappresentano circa il 45% del vino estero in Germania in volume e il 34% in valore): il valore per ettolitro importato dalla Germania dall’Italia e’ costantemente sceso, passando dal 127EUR/ha del 2004 a 104EUR/ha del 2006.
The evolution of the market was worse in terms of value than on volumes: while the total consumption increased from 19.3m/hl to 19.6m/hl, the market value dropped from EUR3.3bn to EUR3.2bn. This is a very slight and steady decline (it started in 2003), and however less pronounced than that recorded by beer (now at EUR3.0bn). This “deflationary” trend is also clearly visible looking at Italian exports to Germany (representing approximately 45% of foreign wine in Germany in volume and 34% in value): the value per hectolitre imported from Germany from Italy steadily declined, from 127EUR/ha of 2004 to 104EUR/ha in 2006.


germ06-4.jpg

Infine, vi mostro l’andamento del consumo di vino domestico ed estero in termini di litri per abitante. I consumi di vini esteri sono stabili intorno a 11.3 litri per abitante (e il vino italiano ha guadagnato posizioni passando dal 37% al 45% dei volumi totali in due anni), mentre i vino locale sembra aver avviato un percorso di crescita raggiungendo 8.8 litri, un livello che non si vedeva dal 2000-2001.
Finally, we show the trend in consumption of domestic wine and foreign wine in terms of liters per inhabitant. The consumption of foreign wines are stable around 11.3 litres per inhabitant (and the Italian wine gained positions moving from 37% to 45% of total volumes in two years), while local wine seems to have restored on a path of growth reaching 8.8 litres, a level not seen since 2000-2001.

Print Friendly, PDF & Email
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>