CAVIRO – risultati e analisi del bilancio al 30/6/2007

1 commento

Il 2006/07 non e’ stato un anno positivo per CAVIRO. I risultati hanno mostrato un deterioramento principalmente per effetto delle difficolta’ della parte di produzione di alcol etilico. Va pero’ detto che anche la divisione vino si sta confrontando con uno scenario meno positivo che in passato sui prodotti confezionati nel brik. Il fatturato e’ rimasto stabile a 282m (di cui vi ricordo che circa 100m sono nella parte distilleria). Le vendite in Italia hanno pero’ mostrato un leggero calo (-2%), compensato da un +13% del fatturato estero che ha raggiunto cosi’ il 13% del fatturato consolidato.

caviro1.jpg

2006-07 has not been a good year for CAVIRO. Result were below last year mainly for the problems of the company in the alcohol production. It is however also to be noted that the segment of wine was experiencing some difficulties in Italy as the alternative packaging mainly used by CAVIRO did not perform well (-2%). Sales were flat to 282m (of which roughly 100m are in the distillation part). Italian sales were down 2%, perfectly offset by a +13% generated outside Italy (now 13% of sales).


I margini sono invece diminuiti in modo molto significativo: le materie prime uva-vino sono passate dal 49% al 52% del fatturato, i materiali di packaging e gli altri acquisti sono cresciuti dall’11.3% al 12% delle vendite. Nonostante il costo del personale sia calato in valore assoluto e le pubblicita’/promozioni siano rimaste stabili in valore assoluto, il margine operativo lordo si e’ quasi azzerato passando dal 4.4% del fatturato all’1%, cioe’ da 12m a 3m. Con 9-10m di ammortamenti, CAVIRO ha generato una perdita operativa di 6m nel 2006-07 e una perdita netta di entita’ comparabile, grazie a 1m di proventi non ricorrenti e a crediti di imposta per un altro milione di euro.

caviro2.jpg

Margins were significantly deteriorating: the raw materials of wine-grapes moved from 49% to 52% of sales, other purchases moved from 11.3% to 12% of sales. In spite of a slight reduction of personnel costs and flattish A&P expenses, EBITDA declined from EUR12m to EUR3m or from 4.4% to 1% of sales. With 9-10m of depreciation, CAVIRO generated an operating loss of EUR6m in 2006-07 and a similar net loss thanks to 1m of non recurring gains and 1m of tax credits.

Nell’analisi dei risultati ho notato un aspetto interessante, che andrebbe ulteriormente approfondito. CAVIRO ha cambiato nel corso degli anni la sua strategia di marketing passando a un utilizzo sempre piu’ massiccio delle promozioni, nell’ultimo anno a discapito della pubblicita’. Nel corso del 2006-07 gli investimenti pubblicitari si sono quasi dimezzati a 4.4m lasciando il posto a un corrispondente incremento delle promozioni che hanno raggiunto i 25m. Considerando che queste spese sono sostanzialmente da attribuire alla divisione vino (che fattura poco piu’ di 160m), i 29-30m che CAVIRO spende per promuovere i suoi prodotti sono una percentuale piuttosto ragguardevole del fatturato generato.

caviro3.jpg

We highlight the gradual change of marketing strategy for CAVIRO during 2006-07. It has strongly moved towards promotions while reducing the investment in advertising. During 2006-07 advertising nearly halved to 4.4m: promotions were instead increasing by the same amount, from 21m to 25m. If you consider that these expenses are mainly related to the wine business (roughly 160m sale), the 29-30m spent by CAVIRO for advertising and promotions in quite a high level.



Capitale investito. Il capitale investito sta calando leggermente, a fronte di un ammontare di investimenti (circa 8m) inferiore agli ammortamenti (che quindi segnala che CAVIRO e’ in una fase di bassi investimenti e di un buon lavoro sul capitale circolante: i giorni cliente sono calati da 116 a 112, il magazzino da 75 a 72 giorni di vendite. Il capitale investito e’ rimasto cosi’ stabile nell’intorno dei 122m (e’ uguale da ormai 2 anni a questa parte), anche se la composizione delle fonti di finanziamento sta leggermente peggiorando. Il patrimonio netto si riduce per le perdite, i prestiti soci stanno diminuendo (come anche i debiti verso i fornitori, che sono sempre loro). Da questo punto di vista, la mossa di CAVIT di far intervenire i soci per non dovere pagare interessi piu’ onerosi imposti dalle banche sembra non essersi ripetuta, anzi!

caviro4.jpg

Capital employed is slightly declining, as investmetns are below depreciation and because CAVIRO has managed very well on working capital: receivable days were down from 116 to 112 days, inventories were moving from 75 days to 72. Capital employed was therefore stable in the region of 122m, even if the breakdown of the sources of funds is deteriorating a bit with equity down due to the net loss, a lower shareholders loan(11m) and increasing debt. The reduction of the shareholders loan is quite surprising if you consider that suppliers (mainly shareholders) were also declining and that another famous cooperative CAVIT has called money from its shareholders-suppliers in order to avoid to deal with more expensive financing conditions.

Un ultimo accenno va agli investimenti. Dal grafico potete apprezzare come CAVIRO abbia ridotto gli investimenti nel corso degli ultimi anni, anche se nel 2006-07 c’e’ stato un rimbalzo a 8m dai precedenti 5.4m. Nel corso del 2003-05 gli investimenti medi annui erano stati di 9m e 15m rispettivamente e il livello attuale degli ammortamenti e’ di circa 9m. E’ dunque presumibile che nel corso dei prossimi 2-3 anni CAVIRO possa riprendere a investire, anche in relazione all’opportunita’ di ricollocare la sua produzione in segmenti e mercati piu’ appetibili di quelli odierni.

caviro5.jpg

Finally, a word on invstments. CAVIRO is towards a bottom of its investment cycle. 8m capex in 2006-07 are above the 5.4m of 2005-06 but they are still below the EUR9m of depreciation and the 15m invested 4 years ago. We would assume that if CAVIRO targets further growth, in the next 2-3 years it will have to invest more in order to address more attractive produciont segments and markets.

Google Spreadsheets.

Print Friendly, PDF & Email
Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

1 Commento su “CAVIRO – risultati e analisi del bilancio al 30/6/2007”

  • aldo

    Segnalo una bella intervista su Mark Up di aprile a Sergio Dagnino DG di Caviro, ma soprattutto non banale su temi quali quelli della qualità, prezzi, sottocosto e category management.
    Merito anche dell’intervistore Luig Rubinelli, che non è mai banale.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>