Cantina sociale di Soave – bilancio 2006 – prima puntata

nessun commento

Fonte: bilancio 2006 inviato dalla societa’.

La Cantina di Soave e’ la cooperativa (a mutualita’ prevalente) di Soave, con un fatturato di circa 63m. Commercializza sia vino sfuso che imbottigliato. Le principali linee di prodotto sono Cadis, Le Poesie, Rocca Sveva e Maximilian. 1200 soci produttori, 3000 ettari di superfici (dei soci), 700000q di capacita’ produttiva di uva.

Cantina di Soave is the cooperative of Soave, with revenues of 63m. It sells both bottled and  non bottled wine. The main product brands are Cadis, Le Poesia, Rocca Sveva and Maximilian. 1200 shareholders with 3000 hectars, 700000q of grapes of production capacity.

In questo primo post cominciamo a parlare del fatturato e poi ci concentriamo sulle caratteristiche di mutualita’ prevalente.

soave1-1.bmp

Andamento del fatturato. Il bilancio 2006 (chiusura giugno) mostra un aumento delle vendite (+8%) dovuto all’inclusione della cantina di Illasi). A parita’ di perimetro, la Cantina di Soave avrebbe mostrato un -9%, interamente dovuto a un -30% delle quantita’ che ha fortemente ridotto le vendite di vino sfuso. Fatturato molto ben bilanciato tra Italia (55%) ed estero, con esposizione prevalente in Germania e UK (18% e 15% rispettivamente). Una stima molto approssimativa pone il prezzo medio per litro venduto intorno a 1 euro al litro, molto simile a quello di CAVIRO e certamente molto al di sotto dei 2.5 euro di CAVIT. Va pero’ specificato che la cantina non suddivide produzione di vino e produzione distillata e quindi questo dato risulta "inquinato" da una componente a molto basso valore aggiunto rappresentata dalla distillazione.

Revenue trend. The 2006 company report (closing in June) shows an 8% revenue increase, mainly due to the merger with Cantina di Illasi. In like-for-like terms, revenues would have been down by 9%, entirely due to a 30% reduction of quantities (poor vintage vs. the record 2004). Revenues are well balanced between Italy at 55% and other markets. The key international markets are Germany with 18% of sales and UK with 15%. A rough estimate of average price is EUR1, but this number includes also distillation, not just wine sales. For this reason, while it is similar to CAVIRO (excluding distillation) and lower than CAVIT (EUR2.5), it cannot be fully compared.

soave1-2.bmp

La mutualita’ prevalente. La cantina acquista circa il 90% di uve-mosti-vini dai propri soci. Nel 2006 ha comperato 422000hl in uve e 177000hl in vini-mosti. Curiosamente, ha acquistato gli HL equivalenti delle uve a 62euro per HL, mentre ha pagato soltanto 47euro per HL ai soci che hanno conferito vini o mosti. GLi acquisti esterni (10%) sono relativi a vini-mosti per 63000hl, sono stati pagati 83Euro. Valori molto diversi rispetto ai 130-140 euro per HL della CAVIT (controllare questo post), dovuti molto probabilmente alla diversa qualita’ e mix (vino vs. uva vs. mosti) degli apporti.

Non profit driven business. The company acquires 90% of grapes, musts and wines from its shareholders. In 2006 it bought 422000 hl equivalent of grapes, 177000 hl of wine and musts from the shareholders. Quite strangely, the price paid for grapes was 62EUR/hl, while it was just 47EUR/hl as far as wines is concerned (we would have expected to see the contrary!). On the other hand, the remaining 10% of raw materials was purchased externally: 83000hl for 83EUR/hl. These values are very different from what disclosed by CAVIT, which pays to its shareholders over 130EUR/hl (see this post)

soave1-3.bmp

Fondatore e redattore de I numeri del vino. Analista finanziario.

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi tag: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>